Come insegnare ai bambini a rifare il letto da soli

Imparare a fare il letto da soli fa sì che i piccoli diventino autonomi e si sentano utili: ecco come insegnare loro a rifare il proprio senza difficoltà.

Prima o poi arriva il momento, nella vita di un genitore alle prese con la quotidiana sistemazione di casa, nel quale ci si chiede: “Un attimo, ma perché il letto non lo rifà mio miglio?” Bene. Rifare il letto è uno dei primi compiti che i bambini piccoli possono imparare. Ma da dove iniziare? Le faccende domestiche, diciamoci la verità, non piacciono a nessuno. Ma, come molte altre attività, anche queste possono essere considerate delle buone abitudini essenziali per la crescita e lo sviluppo dei bimbi in quanto insegnano loro a diventare persone responsabili che capiscono l’importanza di partecipare e fare la loro parte in casa così come in una comunità.

Come insegnare ai bambini a rifare il letto

Per iniziare, è bene fornire ai piccoli dei consigli dettagliati su come procedere, da come tirare su le lenzuola all’organizzazione dei cuscini. Magari mostrate loro ogni passaggio effettuandoli voi stessi e spiegando chiaramente come state procedendo. Ad esempio:

  • “Guarda come faccio: prima tiro su il lenzuolo e poi lo raddrizzo, quindi tiro su la coperta e raddrizzo anche questa, piego sia la coperta che il lenzuolo all’altezza del cuscino, lo posiziono e lo copro con i lembi di coperta e lenzuolo piegati.
  • Oppure, “tiro su la coperta e la rimbocco dentro, quindi sistemo i cuscini.”

Fatto questo, bisogna piegare il pigiama e riporlo nel suo cassetto o sotto il cuscino. Non demoralizzatevi se all’inizio il letto non dovesse essere impeccabile: con la pratica verrà sempre meglio. Cercate di essere pazienti e comprensivi. In fondo, anche se potrebbe sembrare un piccolo compito, per i bambini è un grande lavoro.

Cosa fare se il bambino si rifiuta di rifare il letto

Se il bambino si mostra restio nel voler imparare, potete sempre buttarla sul gioco utilizzando una bambola o un peluche. Magari possono essere i bimbi ad insegnare ai loro compagni di giochi come procedere. Insegnare a qualcun altro rafforza per forza di cose ciò che si sta imparando.

Invece di tormentarlo, potete sempre premiarlo con un privilegio una volta che abbia completato il suo compito. Ad esempio, potrà vedere i cartoni solo se avrà rifatto il suo letto. In alternativa, potete disegnare su un foglio una trapunta con 30 toppe. Ogni volta che rifarà il letto, andrà a colorarne una. Completata la trapunta avrà la sua (grossa) ricompensa.

Foto di Press 👍👍 Love you 💖 da Pixabay