Come parlare con i bambini? 5 strategie per migliorare la comunicazione

Come parlare con i bambini? Esiste un modo infallibile per comunicare con i figli? Purtroppo no, ma questi consigli potrebbero davvero aiutarti

Parlare con i bambini non è sempre semplice. Che si tratti dei tuoi figli, dei tuoi nipoti o dei figli di alcuni dei tuoi più cari amici, molto probabilmente ti piacerebbe riuscire a instaurare un dialogo aperto e spensierato con i bambini, ma certe volte sembra che fra voi ci sia una sorta di muro. Il che diventa particolarmente problematico quando a non comunicare con te sono proprio i tuoi figli.

Non importa quante volte hai detto al tuo bambino di non trascinare il giubbotto per terra, lui continua a farlo senza ascoltarti. E non importa quante volte hai detto a tuo figlio di non gridare, lui continua a urlare come se stesse interpretando la scena in un film dell’orrore. A lungo andare però tutto questo non farà che innervosirti, portandoti ad avere delle reazioni spropositate, ed innescando così un circolo vizioso che – credici – non sarà per nulla salutare per la vostra relazione familiare.

Come parli con i tuoi figli?

In realtà, non dobbiamo dimenticare che il modo in cui parliamo con i nostri figli influenza molto anche la loro capacità di ascoltarci e di relazionarsi con noi e con il resto del mondo. Molti genitori mettono in atto un metodo di comunicazione piuttosto aggressivo nei confronti dei propri bambini.

Gridano dei “no”, delle minacce e degli insulti (“sei monello”, “sei cattivo”, “non capisci niente”) pensando probabilmente che in questo modo otterranno ciò che desiderano, ovvero un bambino ubbidiente. Le cose però non funzionano affatto così. Se ci mostriamo aggressivi (anche a livello verbale) con i nostri bambini, come possiamo pretendere che loro si comportino bene e che magari siano anche ubbidienti, educati e felici?

Il miglior modo per comunicare con i figli è mostrando rispetto, mettendo in atto un modello di comunicazione assertiva (esprimendo le proprie opinioni e pensieri in modo aperto, onesto e diplomatico), parlando in modo coerente e positivo. Partendo da questa consapevolezza, in questo articolo abbiamo deciso di stilare una breve lista di consigli utili per comunicare con i bambini in modo efficace.

Prova a mettere in pratica questi suggerimenti, e giorno dopo giorno riuscirai a migliorare il rapporto con i tuoi figli.

Come parlare con i bambini: 5 strategie efficaci

Come parlare con i bambini
© Foto di Mabel Amber, who will one day da Pixabay
  1. Richiama l’attenzione di tuo figlio: se hai bisogno di dire o di chiedere qualcosa a tuo figlio, chiamalo per nome finché non hai la certezza che la sua attenzione sia rivolta a te.
  2. Scegli delle parole positive. Evita di dire sempre “no”, “non si fa” e così via, ma usa piuttosto un linguaggio positivo e costruttivo.
  3. Questione di volume: se tuo figlio sta urlando, non competere in una “gara di urli” contro di lui. Molto probabilmente vincerebbe. Aspetta che il bambino si calmi, quindi con un tono pacato spiegagli perché non dovrebbe gridare o fare chiasso.
  4. Trova il tempo per parlare con i tuoi figli: se hai più di un bambino, non fare di tutta l’erba un fascio, ma trova il tempo per delle conversazioni individuali a tu per tu. Inoltre, se tuo figlio ti sta raccontando qualcosa, non interromperlo e non finire le frasi al posto suo per velocizzare il racconto. Ascoltalo e mostra il tuo interesse per ciò che il piccolo desidera raccontarti.
  5. Abbassarsi all’altezza dei bambini: no, questo non vuol dire che dovrai metterti mentalmente al livello di un bambino di 6 anni, ma semplicemente che dovrai abbassarti e parlare guardandolo negli occhi. Questo semplice gesto migliorerà molto la comunicazione fra te e il tuo bambino.

Ti vengono in mente altri consigli per parlare con i bambini e farsi ascoltare? Se ti va, condividili insieme a noi!