Confermato il bonus mamma domani 2021: ecco come richiederlo

Il bonus mamma domani è stato confermato anche per il 2021, in attesa dell’avvio dell’assegno unico. È un contributo alla maternità, che non è legato reddito. Quindi per ottenerlo non serve presentare l’Isee.Questo bonus è conosciuto anche come premio alla nascita ed è una delle agevolazioni che consiste in un premio pari a 800 euro,

Il bonus mamma domani è stato confermato anche per il 2021, in attesa dell’avvio dell’assegno unico. È un contributo alla maternità, che non è legato reddito. Quindi per ottenerlo non serve presentare l’Isee.

Questo bonus è conosciuto anche come premio alla nascita ed è una delle agevolazioni che consiste in un premio pari a 800 euro, riconosciuto senza limiti di reddito ma soltanto dopo aver presentato domanda all’Inps.

Come richiedere il bonus mamma domani 2021

La domanda per il bonus mamma donani può essere inoltrata al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo), ma anche dopo la nascita del figlio, a patto che venga rispettato il termine di un anno dall’evento. Dunque hai davvero a disposizione molti mesi.

In caso di gravidanza gemellare, verranno corrisposte tante quote da 800 euro quanti sono i gemelli. Quindi si tratta di un premio per bambino, erogato in un’unica soluzione.

La domanda deve essere presentata all’INPS tramite una delle seguenti modalità:

  • Servizi telematici accessibili direttamente dalla richiedente, attraverso il servizio dedicato;
  • Contact Center (numero 803 164, gratuito da rete fissa, oppure 06 164 164 da rete mobile);
  • Enti di patronato, tramite i servizi telematici offerti dagli stessi.

Se si sceglie di inviare la domanda online è possibile scaricare dal menu il manuale utente dal sito e trovi una guida completa da seguire.

La domanda va presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e devi aggiungere il certificato medico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) con la data presunta del parto.

Nel caso si tratti di parto plurimo, la domanda deve essere presentata al settimo mese e poi alla nascita.

Come mai? Bisogna inserire informazioni di tutti i minori necessarie per l’integrazione del premio già richiesto, rispetto al numero dei nati.

A chi è rivolto?

È rivolto alle mamme in attesa o che hanno avuto un figlio entro il compimento del primo anno di vita, ma anche in caso adozione nazionale o internazionale del minore e affidamento preadottivo nazionale.

Il beneficio è concesso, come abbiamo già detto, in un’unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato.

Non dimenticare gli altro bonus, compreso quello per l’asilo e la baby sitter.