Facebook lavora a una versione di Instagram per under 13

Facebook lavora a una versione di Instagram per under 13 per proteggere i ragazzini e non esporli ai pericoli dei social network classici

Facebook lavora a una versione di Instagram per under 13 per garantire ai più piccoli un social network adatto a loro e senza rischi. L’accesso a internet e ai social network viene anticipato sempre di più, e non è un caso che siano sempre più frequenti gli incidenti.

Nelle ultime settimane gli occhi sono puntati su TikTok perché le sue challenge hanno causato la morte di due giovani ragazzine in Italia. Questi sono certamente casi estremi che fanno clamore e spezzano le vite di ragazzine che avevano tutta la vita davanti.

I guai però possono arrivare un po’ da tutti i social, perché di fatto garantire che le regole vengano rispettate è molto difficile. I social hanno un interesse relativo a diminuire le interazioni tra gli utenti perché, di base, si fonda tutto su questo. I genitori possono cercare di tenere tutto sotto controllo ma è difficile, molto difficile.

Instagram per under 13

Instagram per under 13

Con i social network, inevitabilmente, si esce fuori dalla propria cerchia di conoscenze e questo porta a conoscere persone più grandi che possono anche essere un pericolo per i più piccoli.

Facebook ha deciso di creare una versione di Instagram adatta ai ragazzi più piccoli, il progetto è trapelato tramite Buzzfeed ma non c’è ancora nulla di ufficiale. Questo progetto è supervisionato da Adam Mosseri, che è a capo di Instagram, e guidato da Pavni Diwanji, che ha lavorato per Google al progetto YouTube Kids e che da dicembre scorso è stato assunto da Facebook. Vishal Shah ha dichiarato:

“Sono entusiasta di annunciare che per il futuro prossimo abbiamo individuato nei giovanissimi una priorità per Instagram”.

La stretta per i minorenni sarà data grazie a delle tecnologie di Intelligenza artificiale che andranno a blindare gli account dei più piccoli. Ai ragazzini verranno mandati degli avvisi di sicurezza per invitarli a stare attenti. L’intelligenza artificiale è stata usata anche da TikTok per controllare gli account ed eliminare quelli degli utenti under 13.

Il modo migliore per proteggere bambini e ragazzini resta non dargli libero accesso a internet a ogni ora del giorno, tenerli un po’ lontani da pc e smartphone e puntare su attività diverse e più manuali.

via | ansa