Meghan Markle: la lettera per chiedere i congedi parentali negli Stati Uniti

Meghan Markle fa appello al Congresso per chiedere che vengano concessi i congedi parentali per i genitori: leggi le parole scritte dalla Duchessa

Meghan Markle scende in campo per sostenere i diritti dei genitori negli Stati Uniti, e lo fa esprimendo le proprie opinioni attraverso una lunga lettera inviata al Congresso americano, dove la moglie del Principe Harry ha esposto una richiesta ben precisa e condivisibile.

La donna, madre di due bambini molto piccoli (il primogenito Archie e la sorellina Lilibeth Diana), ha infatti chiesto la concessione dei congedi parentali retribuiti per tutti i genitori americani.

La lettera scritta da Meghan è rivolta, nello specifico, al capo democratico al Senato Chuck Schumer e alla presidente della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi.

A loro la Markle chiede di riflettere sui bisogni e sulle necessità di tanti americani che oggi sono costretti a scegliere fra la possibilità di guadagnarsi da vivere e quella di crescere i propri bambini durante uno dei periodi più cruciali della loro vita, quello dei primi mesi successivi alla nascita.

Le parole di Meghan Markle in difesa dei diritti dei genitori

A giugno io e mio marito abbiamo dato il benvenuto alla nostra seconda figlia. Come tutti i genitori, eravamo felicissimi. E come molti genitori, siamo stati sopraffatti. Come meno genitori, non ci siamo confrontati con la dura realtà di dover scegliere se passare quei primi mesi critici con il nostro bambino o tornare al lavoro.

Meghan afferma – e noi non possiamo che concordare con lei – che nessuno dovrebbe essere costretto a prendere una decisione del genere. La donna, che ha firmato la lettera con il nome di “Meghan, Duchessa del Sussex“, spiega inoltre che crescere un bambino è un po’ come prendersi cura della comunità.

Dei genitori presenti nella vita del proprio figlio possono infatti fare tutto il possibile affinché cresca felice e in salute, e così facendo potranno evitare che in futuro il piccolo possa soffrire di problemi di salute fisica e mentale.

Non si tratta di destra o di sinistra, si tratta di giusto o sbagliato. Si tratta di mettere le famiglie al di sopra della politica.

Ci auguriamo che le parole dell’ex attrice e attivista riescano davvero  a fare la differenza.

via | Paidleaveforall.org

Foto da Instagram