parliamo diNatale

Mancano poche ore a questo Natale con bambini edizione 2020, che speriamo unica. Le feste di quest’anno mancano di allegria e leggerezza, di quell’euforia che da sempre contraddistingue i giorni di festa.

Se per noi adulti le preoccupazioni continuano ad essere tante, dobbiamo fare in modo che i bambini si preoccupino solo delle questioni dei bambini. Babbo Natale che sbaglia regalo, il gusto dei pancake e della pasta, le canzoni di Natale che li annoiano o il non riuscire masi fare tombola.

Facciamo in modo che si preoccupino solo di questo, che non debbano sentire l’angoscia del lavoro che traballa, di persone care ricoverate e di esiti che tardano ad arrivare.

Natale con bambini

Natale con bambini

È difficile regalare serenità in un momento così, ma i bimbi meritano uno sforzo, anche se è enorme. Quest’anno sono mancate e mancano tante cose, ma cerchiamo di trarre il massimo da tutto quello che si può fare. Se i nonni, gli zii, i cuginetti e gli amici sono lontani, spediamo regali e cibo, facciamo disegni da regalare e anche le videochiamate.

Niente è come una tavolata di 20 persone che pranzano insieme, ma ci si può comunque accontentare di uno stare insieme alternativo. Anche se a tavola siete in due, tre o quattro, preparate lo stesso un pranzo speciale, con un dolce buono da leccarsi i baffi.

Ascoltate le canzoni di Natale, giocate a tombola e a carte anche se si è solo in famiglia. Certe tradizioni, certi momenti vanno preservati anche dal Coronavirus.

È giusto essere coscienti del fatto che più si rispettano le regole, più è probabile che a gennaio la situazione non sarà terribile come a marzo o a novembre. Rispettiamo le regole del dpcm, senza aggirarle e senza violarle, ci sono tantissimi modi per stare bene anche a casa e anche in pochissimi.

Foto | iStock e Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Allergie e Intolleranze – Il Successo dei Vaccini per la Desensibilizzazione nei casi più gravi

Altro su Famiglia Leggi tutto