Zecchino d’oro 2021: date, conduttori e canzoni

Tutto quello che c’è da sapere sullo Zecchino d’oro 2021: dalle date ai conduttori, da dove vederlo alle canzoni in gara che è già possibile ascoltare.

Puntuale come ogni anno, lo Zecchino d’Oro sta per tornare sugli schermi. Il contenitore di canzoni per bambini per eccellenza si prepara ad intrattenere intere famiglie da qui a breve. Ma quali sono le date, quali saranno i conduttori della 64ª edizione dello show e dove è possibile vederlo? Andiamo con ordine.

Zecchino d’Oro 2021, date

Quando ci sarà lo Zecchino d’Oro 2021? Dopo lo stop dello scorso anno e il posticipo dell’edizione 2020 alla primavera del 2021, lo Zecchino d’Oro 2021 ci sarà. Si farà ugualmente e andrà in onda nel mese di dicembre.

Le date sono il 3, 4 e 5. L’appuntamento è sempre su Rai Uno. Le prime due date lo vedranno andare in onda nel pomeriggio: nel palinsesto della Rai andrà a sostituire La Vita in diretta. L’ultima, ovvero la finale, dopo Domenica In, fino al Tg1 della sera.

I conduttori dello Zecchino d’oro

Carlo Conti, direttore artistico della manifestazione, sarà il conduttore dell’edizione che sta per prendere il via. A differenza della scorsa primavera, però, non sarà affiancato da Mara Venier. Il programma sarà condotto, invece, nei primi due pomeriggi da Francesca Fialdini e Paolo Conticini, mentre domenica 5 dicembre, sarà la volta dello stesso Conti, ma senza partner.

Le canzoni dello Zecchino d’Oro 2021

In attesa dell’evento, di conoscere i volti di tutti i piccoli partecipanti e di apprezzarne le esibizioni, sono già stati resi noti i brani che verranno eseguiti sul palcoscenico. Le canzoni in gara alla 64esima edizione dello Zecchino, già disponibili per l’ascolto sul sito ufficiale del programma, sono:

  • Superbabbo
  • La filastrocca delle vocali
  • Auto rosa
  • Potevo nascere gattino
  • Ali di carta
  • Bartolo il barattolo
  • Il ballo del ciuaua
  • Ri-cer-ca-to
  • Il riccio capriccio
  • Il reggaetonno
  • Clap clap
  • Ng new generation
  • Una pancia
  • Ci sarà un po’ di voi

Bene, adesso non ci resta che attenderne l’inizio: chissà che da questa edizione non venga fuori un altro classico che ascolteremo a ripetizione negli anni a venire?