Dare il cognome della madre ai figli potrebbe essere presto realtà in Italia. Dopo l’imbeccata della Corte di Strasburgo, che ci aveva tirato le orecchie perché nel nostro paese, nonostante l’accordo tra i genitori, non era ancora possibile dare ai nascituri il cognome materno, ecco che qualcosa sta cambiando. Presso il Consiglio dei Ministri è già stata scritta una bozza del ddl che permetterà alle mamme di dare il loro cognome ai neonati.

Se in altri paesi del mondo le mamme possono dare il loro cognome ai bambini, previo accordo con il papà che ha riconosciuto il nascituro, in Italia questo non era possibile: in paesi come la Spagna, addirittura, è usanza dare il cognome di entrambi i genitori. Da noi, invece, in presenza di entrambi i genitori era obbligatorio dare al neonato il cognome paterno, non permettendo ai genitori di fare una scelta.

Adesso le cose sono cambiate: la nuova norma, che sarà valida per i figli nati all’interno del matrimonio, fuori del matrimonio o adottati, permetterà ai genitori di scegliere quale cognome tra quello paterno e quello materno dare al piccolo. Il piccolo potrà assumere il cognome del padre o, se c’è l’accordo tra le parti, il cognome della madre e anche quello di entrambi i genitori al momento della dichiarazione ufficiale di nascita.

Il disegno di legge, che è ancora una bozza, si compone di 4 articoli e andrà a modificare l’articolo 143 bis del codice civile. Ovviamente le nuove norme si applicheranno solamente per le dichiarazioni di nascita che avverranno dopo l’entrata in vigore della legge stessa, non saranno retroattive.

Via | Corriere

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Cronaca Leggi tutto