Tornato il papà in fuga con il figlio: accusato ora di sottrazione di minore

E' tornato a casa Maurizio Rigamonti, il papà di Parma che dopo le vacanze di Natale non aveva riportato il figlio all'ex moglie, partendo con lui per una lunga fuga. Fuga che si è conclusa con il suo ritorno a casa con il piccolo.

Maurizio Rigamonti

Maurizio Rigamonti e il piccolo Leo hanno fatto ritorno a casa. Il papà, imprenditore di Parma, e suo figlio, avuto dall'ex moglie statunitense, erano fuggiti lo scorso 6 gennaio, svaniti nel nulla: il padre avrebbe dovuto riportare il figlio alla madre, con la quale è aperta una causa per l'affidamento del piccolo. Ma Maurizio Rigamonti aveva deciso di portare via il piccolo Leo, pubblicando anche un video su Youtube nel quale il piccolo aveva preso la parola.

Maurizio Rigamonti ha riportato il bambino alla madre: entrambi hanno l'affido del minore, una storia davvero triste per un bambino conteso dai genitori da anni. Papà e figlio sono arrivati in auto dalla Francia, dove aveva soggiornato in questi giorni nei quali avevano fatto perdere le loro tracce, dormendo tra Montecarlo e Mentone. L'uomo è arrivato a bordo di un'auto con il dirigente della Squadra Mobile di Parma, Enrico Tassi. Il bambino era in una località segreta.

Adesso il papà di Parma deve rispondere dell'accusa di mancato adempimento dell'ordine del tribunale e di sottrazione di minore. Queste le dichiarazioni dell'uomo non appena rientrato dalla sua fuga volontaria:

Sto bene , grazie per l’attenzione che ci avete dato. Non posso parlare, non posso dire altro.

Foto | da Facebook di Maurizio Rigamonti

Via | Corriere

  • shares
  • Mail