Panciera in gravidanza, ecco tutti i pro e contro

Indossare la panciera nella fase avanzata della gravidanza per contenere il pancione e sostenere la schiena può essere controindicato o è un valido aiuto?

Young caucasian pregnant woman with orthopedic support belt. Studio shot on a gray background

Sulla panciera in gravidanza ci sono molte opinioni discordanti. In linea di massima le ostetriche e i ginecologi la sconsigliano. Prima di tutto perché se indossate pantaloni o gonne premaman hanno già la fascia di sostegno. Non è rigida e contenitiva come una panciera vera e propria ma è già un valido aiuto.

Indossare una guaina elastica per alcune donne è piacevole, soprattutto nell’ultimo trimestre, per altre invece è molto fastidioso. Non ha controindicazioni per il feto, anche perché quelle studiate per la gravidanza sono fatte affinché sia assecondato in modo del tutto naturale l'accrescimento del pancione, non stringono, non comprimono e soprattutto non ostacolano la circolazione.

Sono consigliate in caso di pancioni molto pensanti, come quelli tipici della gravidanza gemellare, o se per necessità di lavoro si deve stare a lungo in piedi. Inoltre, possono essere comode se si soffre di tendinite, perché danno un po’ di sollievo. In linea di massima, però, sarebbe meglio non portarle. Le donne che non indossano la panciera recuperano prima la forma originale perché la muscolatura non si impigrisce. Stessa cosa vale per il post partum, almeno se il parto è avvenuto naturalmente.

In conclusione, ci teniamo a dire che deve essere una scelta personale. Non esiste una regola precisa. Semmai fatevi consigliare dal vostro medico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail