Cosa portare in spiaggia per un neonato: i 10 oggetti utili

Le vacanze con i neonati sono dei tour de force perché si tende a partire con delle macchine piene di qualsiasi cosa. Ecco che cos’è fondamentale in spiaggia.

Andare in spiaggia con un neonato, per chi non lo sapesse, è una fatica. Piccoli, teneri e tanto impegnativo. I primi mesi di vita si consiglia di fare lunghe passeggiate sul lungomare ma di non andare in spiaggia: troppo caldo. Se il bambino, però, ha più di sei mesi potete anche avventurarvi. Che cosa bisogna portare?

neonato mare


  • Crema solare. Il piccolo va spalmato prima di uscire di casa e poi ogni due ore. Inoltre, deve stare sempre all’ombra.
  • Piscinetta gonfiabile. Immergerlo in mare può essere traumatico, soprattutto perché l’acqua è fredda. Gonfiate una piccola piscina e con un secchiello riempitela (4 dita) di acqua. Si scalderà velocemente.
  • Biberon di acqua. Idratare il bambino è fondamentale, non deve mai mancare l’acqua.
  • Una piccola merenda. I pasti vanno fatti a casa, ma un omogeneizzato di frutta potrebbe essere utile.
  • Capellino. Può fare a meno del costume, ma non del cappellino.
  • Un cambio completo. Pannolino e salviettine sono indispensabili in qualsiasi momento della giornata.
  • Una salvietta di spugna e una di lino. Per asciugarlo ma anche per farlo riposare in un luogo fresco. Spesso il passeggino scalda.
  • Occhiali da sole. Gli occhialetti per i neonati sono molto buffi, ma sono anche importantissimi per protegger gli occhi dai raggi uva.
  • Una maglietta di cotone. Tenete il bambino anche nudo o con il costumino, ma non girate mai senza che abbia un cappellino e una maglietta. Le scottature spesso possono verificarsi durante una passeggiata e poi il cotone assorbe il sudore.
  • Un giochino per intrattenerlo.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail