A quanti mesi si possono dare al neonato i biscotti Plasmon?

I biscotti Plasmon a quanti mesi di vita del neonato possono essere dati? Quali sono le indicazioni degli esperti? Ecco tutte le informazioni in merito a questo alimento per l'infanzia.

A quanti mesi si possono dare i biscotti Plasmon? Premettiamo che ogni cambiamento nell'alimentazione del bambino va concordato con il medico pediatra: le linee guida dell'Oms ci dicono che fino al sesto mese i neonati andrebbero alimentati esclusivamente con latte materno o con latte artificiale. Da questo momento, poi, si può cominciare con la fase dello svezzamento. Salvo diverse indicazioni del vostro medico pediatra, ovviamente.

I biscotti Plasmon che ci sono in commercio sono disponibili per diverse fasce d'età: si comincia, ad esempio, con i biscottini da biberon senza glutine che possono essere introdotti nell'alimentazione dei neonati a partire dal quarto/sesto mese di vita. Dal momento che si tratta di un periodo nel quale ancora dovrebbero bere solo latte, prima di farglieli assaggiare chiedete consiglio al medico che segue la crescita del vostro cucciolo.

Anche il biscotto granulato senza glutine andrebbe introdotto non prima del quarto mese e indicativamente intorno al sesto mese, mentre i classici biscotti per la colazione, che siamo soliti mangiare da generazione, vanno introdotti solo dal sesto mese, anche perché contengono glutine, un elemento che non va subito introdotto nell'alimentazione dei bambini. Anche i biscotti Plasmon con crema di latte non vanno dati prima del sesto mese.

Dal decimo mese in poi, infine, possiamo dare il biscotto al cacao, sicuramente più goloso. Chiedete comunque consiglio al pediatra del vostro bambino. Se preferite, poi, potete provare la nostra ricetta dei biscotti Plasmon!

Biscotti Plasmon, a quanti mesi?

Foto | Pinterest di murat ucar

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail