Passaporto per neonati e i documenti per viaggiare per non farsi cogliere impreparati

Quando si viaggia con i neonati, oltre a tutto il necessaire per affrontare ogni situazione, abbiamo bisogno anche dei documenti: ecco, allora, come fare passaporto, carta di identità e altri documenti per viaggiare con i neonati.

Quando si può fare il passaporto per i neonati? Anche subito, alla nascita. Per poter viaggiare con i bambini abbiamo bisogno di tutta una serie di documenti di identità e non solo, indispensabili per il riconoscimento del piccolo ed eventualmente anche per poter accedere in Italia e all'estero a cure mediche.

Quando viaggiamo con i bambini, dobbiamo avere sempre con noi il tesserino sanitario del bambino, che coincide con il suo codice fiscale: in Italia e in Europa, con questa semplice tessera possiamo stare tranquilli nel caso il piccolo abbia bisogno di una visita medica. Il codice fiscale/tessera sanitaria si fa al momento della nascita ed è uno dei primi documenti del neonato: dopo che il piccolo è venuto al mondo, dobbiamo registrarlo all'anagrafe comunale e dobbiamo anche andare all'ufficio delle entrate per poter avere questo documento (senza dimenticare che dovete anche scegliere il suo pediatra in questa occasione, recandovi all'Asl).

Se la tessera sanitaria è già in vostro possesso sin dalla nascita, sappiate che se viaggiate è meglio avere con voi un documento di identità, come la carta di identità: in Italia molte compagnie aeree per i voli interni la richiedono, così come è richiesta in alcuni hotel all'atto di registrazione degli ospiti. La carta di identità si può fare sin dal momento della nascita, presso l'ufficio anagrafe del vostro comune di residenza: è indispensabile la firma di entrambi i genitori, trattandosi di un minore, così come delle fototessere del piccolo.

Una volta che avete la carta di identità, potete anche chiedere il passaporto per il neonato: questo documento è indispensabile per poter viaggiare all'esterno. Se un tempo i minori erano inseriti nel passaporto di mamma e papà, da qualche tempo, invece, i bambini viaggiano con un passaporto tutto loro. Per poterlo avere, oltre alle fototessere e alle marche da bollo necessarie o tasse da pagare, dovete esibire la carta di identità e compilare il modulo apposito, firmato da entrambi i genitori (i cui nominativi compaiono nel passaporto, proprio come accade per la carta di identità). Il passaporto si può fare in questura, negli uffici appositi presenti in alcuni comuni, ma si può fare richiesta anche nelle stazioni dei carabinieri.

Passaporto per neonati

Foto | da Flickr di criminalintent

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail