Per essere dei bravi genitori non ci vogliono doti particolari, e neppure un’attitudine alla paternità o alla maternità spiccate. Quello che serve è impegno, responsabilità, e tanto amore. Perché formare una famiglia è uno dei più grandi e bei progetti che un essere umano possa mettere in piedi, un progetto che dura per tutta la vita.

Ci saranno ostacoli lungo il percorso, momenti di sconforto, il desiderio di mollare tutto e scappare via, stress in quantità industriale e senso di oppressione, paura di stare sbagliando tutto. Ma questi sono, se ci pensiamo, gli stessi problemi che il solo fatto di vivere comporta, perché il lavoro, le relazioni con gli altri, gli impegni e le difficoltà non risparmiano neppure i single.

Ma vogliamo mettere le soddisfazioni? Un figlio è gioia, un figlio è la vita che si rinnova, è una responsabilità ma anche una gratificazione immensa. Ecco, allora, 10 semplici consigli di buon senso per vivere la genitorialità in modo responsabile ma “leggero”, ricordando che è stata una scelta consapevole da rinnovare giorno dopo giorno.

  1. Prendetevi cura di voi stessi. Mangiare bene, cercare di riposare, fare esercizio fisico, andare dall’estetista e dal parrucchiere, fare i controlli medici e via discorrendo, sono ottime abitudini da coltivare. Un genitore in salute, che si sente bene fisicamente e psicologicamente, è certo un genitore più equilibrato e presente
  2. Smettete di cercare la perfezione. E’ un’utopia, non esistono genitori perfetti e famiglie “del mulino bianco”. Esistono solo le persone, con i loro pregi e difetti, che fanno del loro meglio per stare insieme e “fare squadra”. Non sentitevi in colpa se sbagliate, ma semmai, siate pronti a correggervi
  3. Usate il weekend per dormire un po’ di più. Almeno un giorno alla settimana, ad esempio la domenica, approfittate per restare un po’ di più a letto, senza precipitarvi a svegliare i bambini. Un giorno “slow” serve e a tutti
  4. Concedetevi dei break. Quando rientrate dal lavoro, o quando vi sentite stanchi, prendetevi 10 minuti di pausa dai figli. Abbracciateli e chiudetevi nel vostro studio o dove preferite, respirate a fondo e ritrovate la serenità
  5. Fate un programma giornaliero e attenetevi ad esso. Avere uno schema preciso delle attività del giorno con la tempistica relativa vi aiuterà ad essere più sereni e a non andare in tilt
  6. Organizzate degli appuntamenti notturni con il partner. Genitori felici sono anche e soprattutto una coppia felice. Quindi curate il vostro rapporto e ogni tanto concedetevi un’uscita da soli, un cinema o una cenetta a lume di candela
  7. Coltivate le amicizie. Non perdete i contatti con i vostri amici di sempre solo perché ora avete una famiglia. Mantenete vivi i rapporti e trascorrete del tempo con loro per svagarvi
  8. Siate voi stessi. I vostri figli devono conoscervi proprio come siete, anche nei vostri lati bizzarri o meno piacevoli. Non fingete mai con loro
  9. Rilassatevi. L’ansia è una grande nemica dei genitori, cercate, quindi, di praticare l’arte della meditazione zen e del rilassamento. Non tutto è un’emergenza!
  10. Non urlate. Anche se i vostri figli urlano come aquile non gridate più forte di loro. Parlate sempre con tono calmo e autorevole. Sarà più efficace di qualunque strillo perché farà capire ai vostri figli che voi avete il controllo della situazione
    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via | Themomiverse.com

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Papà Leggi tutto