Prima pappa per lo svezzamento, come si prepara

La prima pappa con cui il neonato inizia la fase dello svezzamento come deve essere preparata? Ecco a voi le consuete indicazioni dei medici pediatri per uno svezzamento classico.

Prima pappa

La prima pappa per lo svezzamento è sicuramente la più importante: bisogna realizzarla secondo le strette indicazioni del medico pediatra ed è quella che di solito non si dimentica mai e che è oggetto di fotografie e video da parte di mamma e papà che vogliono immortalare il momento in cui il piccolo passa da un'alimentazione fatta esclusivamente di latte ad un'alimentazione più solida e varia.

La prima pappa da preparare per lo svezzamento non deve preoccuparci, perché la "ricetta" è davvero molto semplice. Ecco di che cosa abbiamo bisogno:


    1 litro di acqua
    1 patata sbucciata
    1 carota sbucciata
    1 zucchina
    parmigiano grattugiato
    olio extravergine di oliva
    crema di mais e tapioca o crema di riso

Preparate un brodo vegetale facendo bollire nell'acqua la patata, la carota e la zucchina (le altre verdure verranno poi introdotto in maniera graduale più avanti). Tagliate a pezzi le verdure, così cuoceranno prima. Quando il brodo è pronto, frullate le verdure (non tutti i pediatri sono d'accordo su questo punto, alcuni utilizzano solo il brodo e non le verdure passate).

Preparate la pappa mettendo nel piatto 3-4 cucchiai di crema di mais e tapioca o crema di riso e un paio di mestoli di brodo vegetale: mescolate con una forchetta e amalgamate, aggiungendo brodo se necessario. Aggiungete poi un cucchiaino di olio extravergine di oliva e due cucchiaini di parmigiano grattugiato. Dopo le prime pappe potete aggiungere anche mezzo omogeneizzato di carne. Il sale non deve essere assolutamente messo (e indicativamente non usatelo fino ai due anni e poi usatelo molto poco!).

Ovviamente prima di iniziare lo svezzamento del neonato chiedete consiglio al vostro medico pediatra, che saprà darvi tutte le indicazioni indispensabili.

Foto | da Flickr di gbuckholtz

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail