California, bimbo nasce senza rompere il sacco amniotico: un evento rarissimo

Un bambino in California è venuto al mondo senza che si rompesse il sacco amniotico: è un evento davvero molto raro, che si verifica ogni 80mila gravidanze e che ha fatto letteralmente commuovere i medici.

In California è avvenuto un evento raro ed eccezionale, che però può capitare. Un neonato, infatti, è venuto alla luce senza che si rompesse il sacco amniotico, la "bolla" che nel grembo materno protegge e ospita il bambino durante la gravidanza e che solitamente si rompe o viene rotto manualmente prima della nascita del bebè.

Non è quello che è accaduto per Silas Philips, un bambino nato presso il Cedars-Sinai Medical Center, che è venuto al mondo nel suo sacco amniotico: è un caso raro, proprio come la nascita di neonati con i denti, che si verifica ogni 80mila parti, ma che è avvenuto presso l'ospedale californiano e che ha lasciato senza parole i medici che hanno assistito la mamma.

Il piccolo è nato alla 26esima settimana con un parto cesareo al quale è stata sottoposta Chelsea, la madre: il bambino è nato ancora rannicchiato all'interno del sacco amniotico, in una posizione che ha commosso i medici. Il piccolo continuava a prendere ossigeno dalla sua mamma, perché la rottura delle acque, come si dice, non era avvenuta.

Il dottor William Binder ha così commentato l'evento:

Anche se suona banale, siamo rimasti senza respiro. E' stato un momento di stupore, uno di quelli che non dimentichi.

Molto emozionata anche la sua mamma, mentre il piccolo, nonostante sia nato prima del tempo, sta bene, sta crescendo ed entro il prossimo mese con tutta probabilità verrà dimesso e potrà tornare a casa con la sua mamma.

neonato

Via | Il Messaggero

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail