Giugno è il mese nero per gli incidenti stradali che coinvolgono i bambini

I bambini sono spesso vittime di incidenti stradali: la primavera, e soprattutto giugno, è il periodo di maggior pericolo.

Gli incidenti in macchina sono una delle principali cause di morte. Si potrebbe pensare alle malattie o ai grandi incidenti aerei o ferroviari, che fanno tanto rumore anche sui giornali. E invece no, il mezzo più pericoloso è proprio la nostra macchinina. Giugno è un mese che ha un triste primato: in primavera aumenta infatti il rischio per i bambini di essere investiti da un'auto, che ha il suo picco a giugno e nelle ore del tardo pomeriggio.

bambina-strice

A lanciare l’allarme è uno studio del St. Christopher's Hospital for Children di Philadelphia presentato al meeting della American Academy of Orthopaedic Surgeons. Per giungere a questa teoria, abbastanza agghiacciante, i ricercatori hanno analizzato le cartelle cliniche di minori arrivati con un trauma al pronto soccorso dell'ospedale nel 2012, analizzandone tutte le caratteristiche, compreso il racconto della dinamica degli incidenti.

Incrociando quindi tutti i dati è emerso: quasi la metà degli incidenti avviene tra le 17 alle 21, mentre circa il 30 percento tra le 14 e il 17. A giugno il tasso di incidenti aumenta e le zone in cui si manifestano con più frequenza sono quelle a ridosso delle scuole e delle fermate degli autobus.

Questo non vuole spaventarvi. Però una riflessione, anche se è un dato americano va fatto. Fate in modo che i vostri bambini stiano pure fuori a giocare, frequentino corsi pomeridiani, ma devono imparare ad attraversare la strada con molta attenzione, anche quando non ci siete.

Via | Ansa

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail