Perché le filastrocche e storie in rima sono importanti per i bambini

Le filastrocche e le storie in rima sono importanti per i bambini, fin dalla più tenera età: ecco perchè.

filastrocche-storie-bambini

I bambini nel primo anno di vita assorbono come delle spugnette tutto ciò che vedono e ascoltano. La prima infanzia è il periodo ideale per leggere al piccolo e ripetere con lui quando sarà in grado parlare, e ancora dopo affiancondolo quando sarà in grado di leggere in autonomia.

Le paroline semplici, immediate, divertenti, si imparano e si interiorizzano facilmente soprattutto se i genitori recitano, usano sguardi e intonazione, associano giochini da fare con il corpo, personalizzano quei dolci momenti di scambio di coccole.

Un bambino nutrito fin dalla più tenera età con ninne nanne e filastrocche "impara" già nei primi mesi di vita, o nel pancione, se la mamma è solita leggere ad alta voce. La ripetizione, del movimento ritmico, sono un piacere come se ci si trovasse ad ascoltare un brano musicale. E quando a due o tre anni i piccoli chiederanno un libro da sfogliare, o che qualcuno legga per loro, sarà una gioia immensa.

Perchè le filastrocche e le fiabe in rima sono importanti?

- Divertono

- I ritmi, i suoni, la parola poetica sono fonte di nutrimento per la mente

- Allenano la memoria

- E' una maniera per comunicare e relazionarsi con i genitori dai primi mesi di vita

- Stimolano il movimento attraverto la cadenza ritmica delle parole

- Perchè aiutano a conoscere, a ricordare, a contare (ricordate le classiche "conte" che usavamo per giocare da bambini?)

- Si leggono facilmente e sono ideali da ripetere più volte

- Le ninne nanne e le storie cantate rimangono nella coscienza dei piccoli

- Se ne sente il bisogno da più grandicelli in ricordo di quei momenti piacevoli vissuti da neonati

  • shares
  • Mail