Le filastrocche per bambini di Bebeblog: La sala d'aspetto di Gianni Rodari

La sala d'aspetto è una bella filastrocca per bambini scritta da Gianni Rodari.

sala d'aspetto

Le filastrocche per bambini di Gianni Rodari ci fanno sempre riflettere, anche quando sembrano parlare di cose banali. Oggi, ad esempio, vogliamo proporvi il suo racconto in rima che ci parla di una "sala d'aspetto", probabilmente di una stazione ferroviaria, dove di notte si rifugia "chi non ha casa e non ha letto". Ecco la filastrocca "La sala d'aspetto" di Gianni Rodari.

La sala d'aspetto


di Gianni Rodari

Chi non ha casa e non ha letto si rifugia in sala d'aspetto. Di una panca si contenta, tra due fagotti s'addormenta. Il controllore pensa: "Chissà quel viaggiatore dove anderà?" Ma lui viaggia solo di giorno, sempre a piedi se ne va attorno: cammina, cammina, eh, sono guai, la sua stazione non la trova mai! Non trova lavoro, non ha tetto, di sera torna in sala d'aspetto: e aspetta, aspetta, ma sono guai, il suo treno non parte mai. Se un fischio echeggia di prima mattina, lui sogna d'essere all'officina. Controllore non lo svegliare: un poco ancora lascialo sognare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail