A scuola il pranzo si può portare da casa: i giudici danno ragione alle mamme

Le mamme erano insorte per poter portare il cibo da casa, non usufruendo della mensa. E i giudici hanno dato l'ok.

galateo tavola insegnare bambini

Portare ai bambini il cibo preparato a casa e non far mangiare loro il cibo della mensa è possibile. E' questo quello che hanno stabilito i giudici del Tribunale di Torino. Finora nelle scuole italiane, gli studenti del tempo pieno hanno sempre mangiato i pasti preparati dalla mensa scolastica, nessuno poteva portare cibo dall'esterno. Ma da oggi le cose potrebbero cambiare.

Alcune mamme torinesi erano insorte: se i loro figli volevano fare il tempo pieno o rimanere all'asilo fino alle 4, dovevano per forza mangiare il cibo della mensa e pagare un servizio non proprio economico, visto anche quello che spesso veniva servito loro. I giudici hanno dato ragione alle mamme che hanno sollevato il caso nel capoluogo piemontese (in tutto 58 famiglie), che ora potranno cucinare a casa il cibo che i bambini si porteranno a scuola e che consumeranno a pranzo.

Il Tribunale di Torino ha respinto il reclamo del Miur, che aveva sottolineato che sarebbero così potuti insorgere dei problemi di organizzazione a pranzo. Obiezione non accolta: mangiare il cibo portato da casa è un diritto dell'alunno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail