I ragazzi delle medie non possono tornare a casa da soli: la conferma del Ministro Fedeli

I ragazzi delle medie non possono tornare a casa da soli: l'ira dei genitori e le scuse della Fedeli.

10 frasi sull'inizio della scuola da insegnare ai bambini

La ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli non ha dubbi in merito alla questione: anche i ragazzi delle scuole medie devono tornare a casa accompagnati dai genitori, non sono ammesse deroghe, ne va della loro sicurezza. Il caso è stato sollevato dopo che alcuni presidi hanno "protestato" perché si chiedeva loro una maggiore sorveglianza, dopo che la Corte di Cassazione ha condannato una scuola e il Miur per la morte di un ragazzo avvenuta 15 anni fa all'uscita da scuola.

I ragazzi delle medie non potranno più tornare a casa da soli: era il loro primo grado di autonomia, ma le scuole che non rispettano questa regola e i genitori che non la seguono violano la legge, come ricorda la ministra a Tagadà. All'uscita da scuola i ragazzini delle medie dovranno essere consegnati a un adulto responsabile: non saranno più valide le dichiarazioni di esonero di responsabilità firmate dai genitori nei confronti della scuola. Fino ai 14 anni, questa è la regola.

I presidi dovranno attuare questa regola: e intanto le scuole cercano soluzioni per venire incontro anche alle famiglie, magari scegliendo un genitore per classe che però non si saprebbe cosa dovrebbe fare. La ministra si appella alle mamme e anche ai nonni: certo, fare i conti in casa degli altri è facile, ma poi chi deve affrontare questo nuovo problema come farà?

Attenzione a non fare diventare questo caso un elemento di non assunzione di responsabilità da parte dei genitori nei confronti della legge.

Queste le parole della ministra: peccato che rendere autonomi i propri figli è una delle responsabilità dei genitori. E tornare a casa da soli, magari in gruppo, dalle medie è il primo passo verso la tanto sognata autonomia.

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail