Giocattoli, i mattoncini Lego compiono 60 anni

I mattoncini della LEGO quest’anno hanno compiuto 60 anni: ecco il giocattolo che ha rivoluzionato il modo di divertirsi.

Cute kid stacking toy blocks while relaxing on the floor at home. There are people in the background.

È uno dei giochi più amati dai bambini e ha conquistato diverse generazioni. Il mattoncino LEGO ha compiuto quest’anno 60 anni e, diciamo la verità, li porta davvero benissimo. Secondo la rivista Fortune, nel 1999, è stato incoronato il “giocattolo del secolo”. Qual è la caratteristica di questo prodotto? Si monta e si smonta, stimola le capacità di risolvere i problemi, la creatività, la collaborazione e il lavoro di squadra.

Non è un caso quindi il nome LEGO (che va scritto tutto maiuscolo). Infatti significa “leg godt“, ovvero “gioca bene”. Ogni anno sono proposti nuovi costruzioni, che conquistano i bambini. Nel 2016, per esempio, sono stati lanciati 335 inediti, grazie anche al debutto nelle sale di Star Wars. Un successo incredibile. Pensate che vengono prodotti circa 20 miliardi di mattoncini, ovvero circa 2,3 milioni all'ora, ogni anno.

Sembrano cifre enormi e lo sono. Soprattutto se pensate che per andare sulla Luna ci vorrebbero 40 miliardi di mattoncini “2×4” impilati uno sopra l’altro e che proprio sei di questi mattoncini si possono combinare in 915 milioni di modi possibili. Non è un gioco per maschietti, come pensano in molti, ma è indicato proprio a tutti: bimbi e bimbe, giovani e piccoli. Nel 1971 è nata la prima linea dedicata alle ragazze.

E voi che ne pensate, ci giocano i vostri bambini? Ricordate che LEGO ha prodotti differenti in base alla fascia di età. I mattoncini più grandi, esattamente il doppio, sono per i piccolini che devono sviluppare la coordinazione mano-occhio.

Foto | iStock
Via | Agi

  • shares
  • Mail