7 consigli per vestire i bambini in primavera ed evitare le sudate

Come affrontare il cambio di stagione? Ecco qualche consiglio per evitare le sudate o i raffreddamenti.

City style. Urban kids. Portrait of two happy children - boy and girl. Brother and sister hugging. School holidays concept. The first children's love

Arriva la primavera, arrivano le sudate e gli sbalzi termici. E soprattutto i raffreddamenti, che accompagnati alle classiche malattie esantematica e alle allergie, fanno rimpiangere l’influenza. No, non dobbiamo disperare e soprattutto dobbiamo agire con un po’ di furbizia. Per prevenire i raffreddamenti è necessario fare attenzione a come vestiamo i bambini.

Ecco quindi 7 consigli


  • Abbigliamento a strati o a cipolla: maglia intima, maglietta o camicia (all’inizio della primavera, meglio la manica lunga), felpa e giubbotto.
  • Fai spazio alle fibre naturali (cotone e lino) che fanno sudare meno e soprattutto sono traspiranti.

  • Sono importanti gli accessori: cappellini e occhiali non devono mancare.
  • Non aver paura di vestirlo troppo o poco, ciò che conta che tutto si possa togliere e mettere molto velocemente.
  • Se non c’è vento o pioggia, occhio alle cerate e ai giubbotti windstopper o impermeabili perché possono far sudare.
  • Via libera agli smanicati (da indossare con una bella felpa) e ai giubbini di jeans.
  • In questa stagione sono da preferire le scarpe chiuse. Nelle giornate di pioggia potete far indossare gli stivaletti gommati, ma attenzione alle calze. Riparano dall’acqua ma non scaldano i piedi

  • .

Poi, care mamme, affidatevi al vostro buon senso. Ci sono bambini estremamente freddolosi, che si ammalano con una lieve corrente, e bambini che invece soffrono il caldo e tendono a sudare con molta facilità. Cercate di seguire le esigenze del vostro piccolo e non esagerate mai se il bimbo a scuola sta in un ambiente caldo o tende a muoversi molto.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail