Foto di bambini online, gli hashtag da non usare

Sempre più bambini finiscono postati in foto online con hashtag che possono essere potenzialmente pericolosi per la loro privacy.

Foto di bambini online

Foto di bambini online, sono sempre più i genitori che decidono di postare scatti dei loro figli sui social network, non considerando eventuali raccomandazioni per proteggere la privacy dei più piccini. Talvolta vengono pubblicate immagini che li ritraggono in momenti privati della loro vita quotidiana. Purtroppo questi scatti potrebbero finire nelle mani sbagliate, soprattutto se non si conoscono alcune regole base per proteggere le proprie condivisioni.

Il rischio maggiore è che le immagini postate sui social media finiscano su siti di pedopornografia. Il 50% delle foto qui presenti arrivano proprio dalle condivisioni fatte su Facebook, Instagram, Twitter. Child Rescue Coalition proprio per questo ha lanciato una nuova campagna per spiegare ai genitori come comportarsi in questi casi, per evitare di esporre i figli sul web.

I genitori pubblicano in media 1.500 foto del proprio bambino prima che questo abbia spento le candeline sulla torta dei 5 anni. Il termine sharenting, da parenting e share, è stato coniato proprio per questo. Il problema sta anche nelle foto che si pubblicano e negli hashtag che si usano.


Foto di bambini online, hashtag da non usare


I predatori sessuali cercano le foto anche tramite gli hashtag che abbiamo usato. Come ad esempio #BathTime, #ToiletTraining, #PottyTraining, #NakedKids. Qui trovano immagini di vita privata dei piccoli che sono ritratti in situazioni intime. Voi vorreste mai comparire sui social network così?  Forse non lo vorrebbero nemmeno loro.

Non bisogna assolutamente sottovalutare questo fenomeno e bisogna sempre fare attenzione a quello che si posta online. Consapevoli che da grandi i bambini potrebbero chiederci di cancellare tutto quello che riguarda loro: in Austria una mamma e un papà sono finiti in tribunali citati dalla figlia!

Foto iStock

  • shares
  • Mail