Lavazza e il premio una tantum di 250 euro a chi allarga la famiglia

L'azienda Lavazza ha deciso di premiare i suoi dipendenti che avranno un figlio o ne adotteranno uno.

neonato

Per ogni nuovo bambino nato o per ogni bambino che verrà adottato la Lavazza darà ai suoi dipendenti un premio una tantum di 250 euro lordi. E' quello che ha raccontato Denis Vayr della Flai Cgil parlando dell'accordo integrativo per il periodo 2018-2021 che interesserà nei prossimi anni circa 200 dipendenti dello stabilimento dell'azienda di Settimo Torinese.

Un vero e proprio bonus bebè, come quelli proposti ogni anno dal governo e al quale possono accedere i neo o futuri genitori per cercare di coprire un po' le spese che derivano dalla nascita o dall'allargamento della famiglia con l'adozione di un minore. Sicuramente non una soluzione che risolve il problema di molte famiglie che devono fare ogni mesi i conti con un budget che non è mai sufficiente, ma comunque si tratta di un segnale che potrebbe essere preso come esempio virtuoso anche da altre realtà.

Per il 2018 è previsto un premio di 3.100 euro, legato a performance di gruppo e di stabilimento. Ma si parla anche di nuove assunzioni che potrebbero arrivare nel 2019. Pare sia previsto anche un bonus di 250 per matrimoni e unioni civili, della quale possono già godere i dipendenti del centro direzionale di Torino.

Non è la prima realtà di questo tipo, per fortuna. A fine giugno vi avevamo già raccontato di un'altra azienda che aveva "donato" una mensilità ai dipendenti che erano diventati genitori. L'imprenditore padovano presidente di Eurointerin si era anche detto stupito del clamore suscitato. Del resto chi è nel mondo del lavoro sa bene quanto sia raro ricevere dei "premi" anche solo per quello che riguarda la produttività. Figuriamoci la scelta di mettere su famiglia!

Foto iStock

  • shares
  • Mail