Bambino di 9 anni raccoglie 80 mila euro per comprare i giubbotti antiproiettile ai cani poliziotto

Brady Snakovsky è un bambino di 9 anni che ha avviato una campagna di sensibilizzazione per comprare i giubbotti antiproiettile ai cani poliziotto

Brady Snakovsky

Brady Snakovsky è un bambino americano di nove anni che mentre guardava un documentario sul lavoro quotidiano della polizia si è accorto che gli agenti indossavano il giubbotto antiproiettile, i cani non avevano nessuna protezione. Un’ingiustizia dato che i cani poliziotto rischiano la vita esattamente come i loro padroni e che i criminali non sono affatto gentili con i cani che li inseguono. Il piccolo Brady si è informato ma ha scoperto che un giubbotto antiproiettile per un cane costa ben 1200 dollari, una cifra davvero elevata.

Questo bambino ha deciso di provare a fare qualcosa e, insieme alla mamma Leah Tornabene, ha creato una pagina su GoFundMe per avviare una raccolta fondi e comprare almeno uno di questi giubbotti. Avere la possibilità di salvare almeno un cane è sempre meglio di niente.

Brady Snakovsky ha dichiarato:

“Non molti cani riescono ad avere un giubbotto, perché il loro prezzo è piuttosto alto. E ci sono in giro diverse persone cattive, che vogliono ferirli. Io amo i cani poliziotto e il mio patrigno è un ufficiale di polizia”.

Brady Snakovsky

La campagna di sensibilizzazione di Brady Snakovsky è stata notata dalla compagnia che produce i giubbotti, la Line of Fire Defense Systems, che ne ha regalato uno al bambino. La raccolta fondi è andata avanti e Brady è riuscito a raccogliere circa 80 mila euro per l’acquisto di giubbotti antiproiettile da regalare alle unità cinofile. Ad oggi Brady Snakovsky è riuscito ad acquistare e regalare 85 giubbotti antiproiettile ai cani, ma c’è una lunga lista di attesa e 57 agenti di polizia chiedono un giubbotto per il proprio collega a 4 zampe.

Leah Tornabene, la mamma di Brady ha aggiunto:

“Sono fiera dell’etica del lavoro che Brady dimostra di avere fin da ora. Non avrei mai pensato che lo sforzo fatto per aiutare un cane potesse trasformarsi in un’azione di assistenza per quasi 100 animali. È meraviglioso vedere un bambino che ha notato che c’era bisogno di qualcosa e ha deciso di risolvere il problema”.

Leah Tornabene

  • shares
  • Mail