Voucher scuola 2019-2020 in Piemonte, più di 40mila i beneficiari

Voucher scuola 2019-2020 in Piemonte, ecco chi può accedere ai buoni per comprare il materiale scolastico.

Voucher scuola 2019-2020

Voucher scuola 2019-2020, il Piemonte ha approvato più di 40mila richieste di altrettanti beneficiari. È stata, infatti, approvata la graduatoria da parte della Regione Piemonte, che investe più di 17 milioni di euro usando fondi regionali e statali per finanziare 39.037 domande per poter far fronte all'acquisto di libri di testo, materiale didattico, trasporti e anche dotazioni tecnologiche. Oltre a 2.928 domande per il voucher iscrizione frequenza.

Gli allievi con certificazione per disabilità, disturbi specifici dell'apprendimento, esigenze educative speciali e per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e delle agenzie formative accreditate che risiedono in comuni marginali possono accedere anche a maggiorazioni, già previste nel bando di assegnazione dei voucher scuola 2019-2020.

Come si usa il voucher scuola 2019-2020

Il voucher scuola viene segnalato con un messaggio sul telefonino, che conferma l'approvazione della domanda. Solo da quel momento si può iniziare a usare il voucher, semplicemente usando la tessera sanitaria nei negozi convenzionati o nei comuni o nelle scuole, in modo tale da pagare direttamente per i beni e per i servizi che si vogliono pagare in questo modo.

I soldi previsti per poter comprare i libri di testo obbligatori per frequentare la scuola devono essere spesi entro e non oltre il 31 agosto 2019. Mentre i soldi previsti per pagare le rette di iscrizione, il materiale didattico, i trasporti e gli strumenti tecnologici utili per l'apprendimento a scuola e a casa vanno spesi dal primo settembre 2019 e fino al 30 giugno 2020.

A questo indirizzo internet potete trovare le modalità di utilizzo del voucher, i beni che si possono acquistare in questo modo e anche i punti convenzionati. Qui, invece, potete accedere alle graduatorie della Regione Piemonte per quello che riguarda i voucher scolastici.

Photo by Stanley Morales from Pexels

  • shares
  • Mail