Seggiolini auto antiabbandono: obbligatori dal 7 novembre per i bambini fino a 4 anni

I seggiolini auto antiabbandono sono diventati obbligatori – a sorpresa – da oggi, il 7 novembre, per i bambini fino a 4 anni. Ecco che cosa prevede la legge.

Normativa seggiolini auto 2019

Non si può più rinviare. L’obbligo di seggiolini auto antiabbandono per bambini fino a 4 anni è in vigore da oggi, 7 novembre 2019. A deciderlo improvvisamente è stato il Ministero dell’Interno che aveva fissato la data al 6 marzo 2020. Chi non si adegua, invece, rischia non solo sanzioni.

La circolare ministeriale non spiega esplicitamente i motivi che spingono a interpretare in modo così dirompente la legge 117/2018, che aveva introdotto il nuovo obbligo specificando che avrebbe avuto effetto solo 120 giorni dopo l’entrata in vigore del decreto ministeriale attuativo.

Quali sono le nuove regole?

Chi trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni con un seggiolino non munito di sistema antiabbandono (integrato nel seggiolino o separato) rischia per il nuovo articolo 172 del Codice della strada:

- Da 81 euro a 326 euro di multa;
- La decurtazione di cinque punti patente;
- La sospensione della patente da 15 giorni a due mesi, se viene colto a commettere la stessa infrazione più di una volta nel giro di due anni.

Come fare? Purtroppo bisogna adeguarsi. Sul sito ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è specificato anche che per agevolare l’acquisto del dispositivo di sicurezza per seggiolini, nel Decreto Fiscale è stato istituito un fondo e il riconoscimento di un contributo economico di 30 euro per ciascun dispositivo antiabbandono, fino a esaurimento dei fondi stanziati. Ovvero 15,1 milioni per il 2019 e un milione per il 2020. Ancora non è chiaro, però, come verrà erogato l’incentivo dato che manca il decreto del Ministero dei Trasporti che indichi chiaramente le modalità per accedere al bonus. Il consiglio, quindi, è di conservare la ricevuta d’acquisto per poter chiedere il bonus appena possibile.

Obbligo dispositivi antiabbandono, chiesto rinvio delle multe

Altroconsumo ha chiesto di rinviare le multe per chi non si è ancora dotato di dispositivi antiabbandono. L'obbligo scatta il 7 novembre 2019, inaspettatamente, con un'entrata in vigore annunciata proprio all'ultimo secondo. Molti genitori non si sono ancora dotati di sistemi antiabbandono per i bambini con età inferiore ai 4 anni e rischiano ora multe severe.

Ivo Tarantino, Responsabile Relazioni Esterne Altroconsumo, spiega che stanno ricevendo molte richieste di aiuto perché i genitori non sanno cosa comprare:

Non capiamo il perché di una decisione così affrettata, siamo in una situazione paradossale: le famiglie, per evitare multa e decurtazione di punti dalla patente, sono spinte a fare un acquisto frettoloso e non ragionato, che le potrebbe portare ad avere un prodotto comunque non adeguato allo scopo. Ecco perché abbiamo chiesto al Governo un’entrata in vigore del provvedimento dilazionata nel tempo e il blocco delle sanzioni auspicabilmente fino al 6 marzo 2020, data in cui ci si aspettava scattasse l’obbligo.

Via | Ministero

  • shares
  • Mail