Merenda dei bambini: sì al gelato ma non tutti i giorni

I bambini possono mangiare un bel gelato alla frutta per merenda, ma non tutti i giorni, perché molto calorico.

Gelato sospeso

Quante volte il bambino ti ha chiesto il gelato? Se lo hai concesso a merenda hai fatto bene. È un prodotto nutrizionalmente valido, ma al tempo stesso molto ricco, quindi concederlo ogni tanto al pomeriggio è una buona idea, ma non deve diventare un’abitudine.

L’alimentazione del bambino dovrebbe prevedere 5 pasti ovvero colazione, pranzo e cena e poi due merende. Saltare uno di questi 5 pasti, può esporre ad un maggio rischio di obesità, quindi gli spuntini oltre a essere salutari non devono essere eccessivamente calorici. Via libera a frutta fresca, pane e marmellata, yogurt e spremute. E anche al gelato, possibilmente alla frutta. Anna Maria Staiano, vicepresidente della Società italiana di pediatria, ha raccontato:

"No anche a pietanze troppo elaborate, soprattutto a pranzo, preferendo invece soprattutto per il momento centrale della giornata e in spiaggia piatti unici e leggeri: una buona opzione sono le insalate di riso, o anche panini, conditi con verdure fresche, olio a crudo, prosciutto o mozzarella. Sì a pesce e legumi, per un adeguato apporto di omega-3, promossi anche latticini e uova, fonti di vitamina d, sì anche alla carne bianca”.

  • shares
  • Mail