La storia della maschera di Pulcinella e il vestito fai da te per Carnevale

Pulcinella è una maschera famosissima e piace molto ai bambini. Inoltre, l’abito tradizionale è facile da realizzare a casa.

Pulcinella è la maschera della tradizione napoletana ed è una delle più importanti e famose della Commedia Italiana, oltre che del Carnevale. Secondo la tradizione, la maschera di Pulcinella ricorda i personaggi delle fabulae atellanae, come ad esempio Macco, il cui nome significa letteralmente “sciocco” e sta dunque a indicare un servo ottuso e deforme, caratteristiche che ritroviamo anche in Pulcinella.

Pulcinella è un personaggio con voce stridula e fastidiosa, è goffo ed è gobbo, ha un naso a punta, è furbo e chiacchiera molto. E' un personaggio molto popolare, popolano, che si prende gioco di tutto e di tutti e ama i pettegolezzi. Pulcinella è la maschera tipica di Napoli, che la propone con un semplice abito bianco, una maschera nera sul volto e un cappellino bianco in testa. Ricorda un pulcino con il naso storto e forse il nome deriva proprio da questa caratteristica, anche se ci sono degli storici che sostengono che il nome derivi, invece, dal teatrante buffone del Seicento “Puccio d’Aniello”.

Come possiamo realizzare un costume di Pulcinella per i nostri bambini? Essendo un costume molto semplice, sarà anche facile realizzarlo con il fai da te: basterà prendere un camicione bianco bello largo e grande, magari del papà, decorando con del raso rosso polsini e colletto. Fate indossare dei pantaloni bianchi oversize, con una cintura nera in vita.

Pulcinella

Sotto la pancia mettete un cuscino, perché Pulcinella non è proprio filiforme, mentre ai piedi fate indossare delle scarpe nere. In testa basterà un cappuccio o un cappello bianco, mentre la maschera nera può essere realizzata con del cartoncino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail