Come fare i bignè di San Giuseppe al forno o fritti

La Festa del papà è sempre più vicina, al conto alla rovescia contiamo poco meno di dieci giorni. Abbiamo già iniziato a ripassare le ricette più golose e gustose della tradizione italiana, per celebrare in famiglia il 19 marzo, e preparare con i piccoli una sorpresa da leccarsi i baffi per i papà di tutto lo stivale.

Pochi giorni fa abbiamo scoperto (o riscoperto) la ricetta sfiziosissima delle zeppole di San Giuseppe, un dolce tipico napoletano che si gusta in occasione proprio della festività di San Giuseppe. E poi ancora le frittelle per la Festa del papà, un dolce gustoso che è buono in verità tutto l'anno e non solo a Carnevale; certamente cucinato al forno e con ingredienti più leggeri, poco zucchero, adatto così anche ai più piccoli. Oggi invece vediamo un dolce tipico romano, che si usa cucinare proprio il 19 marzo. Ecco come fare i bignè di San Giuseppe, per la gioia di tutti i papà.

Gli ingredienti per una decina di bignè di San Giuseppe

  • 350 gr di farina bianca
  • 100 gr di burro ammorbidito
  • 6 uova
  • 1 cucchiaio di zucchero abbondante
  • la scorza grattugiata di un limone
  • zucchero a velo vanigliato


  • olio evo
  • crema pasticcera (ecco la ricetta)


La preparazione

In una pentola antiaderente versate circa un litro di acqua, aggiungete il burro e un pizzico di sale. Portate il tutto ad ebollizione. Quando l'acqua bolle togliete la padella dal fuoco e incorporate subito la farina bianca a pioggia mescolando con forza con una frusta. Riportate il tegame sul fornello a fuoco medio basso e continuate a girare aiutandovi con un cucchiaio di legno. Quando l'impasto inizia a staccarsi da solo dalla pentola, toglietela dal fuoco.

Adesso iniziate ad incorporare le uova, dopo averle sbattute bene in una ciotola, versandole a filo e mescolando per farle amalgamare all’impasto. Continuate a lavorare l’impasto con vigore fino a quando inizieranno a formarsi delle bolle. Mettete un cucchiaio di zucchero, la scorza grattugiata del limone e continuate a lavorare l’impasto. Togliete dai fornelli e formate una palla di impasto omogenea ed elastica. Ora riponetela in una terrina con un canovaccio umido a coprire. Lasciate riposare per un'ora.

Riprendete l'impasto e formate delle palline della stessa grandezza (una noce circa) separandole man mano. Ora le strade si dividono in due opzioni: se volete friggerle, scaldate olio evo (è molto più salutare dell'olio di semi) in abbondanza in una pentola antiaderente e ampia, quando è caldo friggete man mano i bignè, pochi alla volta lasciando sempre spazio in padella. Quando si gonfiano levateli dall'olio, fateli asciugare sulla carta da cucina e poi mettete la crema pasticcera aiutandovi con una siringa per dolci. Spolverateli con abbondante zucchero a velo ed ecco pronti i golosissimi bignè di San Giuseppe.

Per la cottura al forno: semplicemente al momento di riprendere l'impasto dopo averlo fatto riposare, prendete una teglia da forno e imburratela bene o copritela con carta forno. Adagiate i bignè distanti tra loro. Accendete il forno e portatelo al massimo della temperatura. Infornate poi a 180 gradi per circa trenta minuti, controllando sempre in finale la cottura. Seguite poi lo stesso procedimento con lo zucchero a velo, fate raffreddare e servite.

Via | Colosseo Roma
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail