I bimbi a nove mesi di vita, devono iniziare a mangiare anche il pomodoro. Basta inserirlo nella dieta in modo graduale, inizialmente aggiungendone uno al brodo vegetale dopo averlo spellato, privato dei semi e cotto. Se non si presenta alcun tipo di reazione allergica, potete fare un sughino per condire la pastina che diventerà piatto unico.

Basta acquistare due pomodori freschi spellarli e bollirli per qualche minuto –o usare un paio di cucchiai di conserva preparata per l’inverno-. Poi basta mettere un goccino d’olio extra vergine d’oliva e i pomodori. A parte bisogna cuocere la pastina che poi verrà mescolata al sughino. Una volta cotta la pasta, scolarla e conservare qualche cucchiaio di acqua di bollitura da aggiungere al sugo. A quel punto condire la pasta con la salsina e spolverarla con del grana grattuggiato.

I bimbi vedendo un po’ di colore nel piatto saranno entusiasti. In fondo sono i primi sapori decisi che assaggiano i piccoli, e ne faranno scorpacciate, vedrete. Se poi, volete aggiungere un po’ di carne macinata, al sugo, sarà ancora più gustosa.

Se ai piccoli non è gradito, è bene interrompare l’uso del pomodoro per qualche giorno, ma poi è meglio ritentare in quanto è ricco di proprietà benefiche come le vitamine C, A, B2 e B6, oltre a contenere potassio, e licopene, un potente antiossidante.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Regali solidali per bambini – Lo spirito di “We Are The World”