Bambini nel lettone con i genitori? I pro e i contro del dormire tutti assieme

Bambini nel lettone sì o no? Non esiste una regola d'oro valida per tutti, però vogliamo fornirvi degli elementi in più perché possiate decidere come comportarvi.

Bambini nel lettone sì o no? Il dibattito è molto aperto (tempo fa avevamo lanciato un sondaggio a riguardo) e non esiste una regola d'oro valida per tutti, perché ogni famiglia è a sé, però vogliamo fornirvi degli elementi in più perché possiate decidere come comportarvi.

Se deciderete di far dormire i vostri figli nel lettone per tutta o una parte della notte, aspettatevi una certa disapprovazione da parte delle persone con cui ne parlerete, ma lasciate che dicano e continuate per la vostra strada! Quando si tratta di bambini, tutti si sentono in dovere di consigliarci e magicamente tutti diventano esperti di bambini.

Alcuni esitano ad accogliere i bambini nel lettone perché temono che non sia sicuro, ma in realtà il problema della sicurezza si pone soltanto in caso di genitori obesi, che assumono droghe o alcool o farmaci per dormire e se fumano. Il lettone è da evitare se dormite su un materasso ad acqua.

I vantaggi del lettone sono un minor numero di veri e propri risvegli, nel senso che spesso basta mettere una mano sul pancino del bimbo per calmarlo e se la mamma allatta, potrà dare il seno al bambino senza nemmeno alzarsi né svegliarsi del tutto.

Molti genitori dicono che i bambini nel lettone riducono l'intimità, ma i sostenitori del lettone condiviso dicono che ci sono altri luoghi e momenti per la sessualità.

Se l'idea del lettone non vi convince ma volete avere i bambini accanto, potreste provare il "side-bed", mettendo il lettino accanto al vostro letto e facendo in modo che sia alla stessa altezza del vostro letto e, di conseguenza, anche i materassi, unendo bene i due letti e mettendo una coperta arrotolata tra i due letti, in modo che il bambino non rischi di incastrarsi nel mezzo. Così potrete spostare il piccolo nel suo spazio e voi conservare maggiormente il vostro, ma essere a contatto quando necessario.
Via | “Bebè a costo zero” di Giorgia Cozza, Edizioni Il leone verde
Foto | Flickr di Valorian

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: