Intolleranza al lattosio dei neonati, i sintomi e le cure migliori

Se il nostro neonato è intollerante al lattosio come possiamo accorgerci di questa intolleranza? E cosa possiamo fare? Ecco tutti i consigli e tutte le cure migliori per far stare bene il nostro cucciolo.

Intolleranza al lattosio dei neonati

L'intolleranza al lattosio dei neonati rappresenta l'incapacità del piccolo a digerire questo zucchero contenuto nel latte, per colpa di una carenza dell'enzima lattasi che permette l'assorbimento nel tratto gastrointestinale. Nell'adulto l'intolleranza al lattosio è molto comune, ma può colpire anche bambini e neonati.

I sintomi dell'intolleranza al lattosio riguardano l'apparato gastrointestinale, con dolore addominale, crampi addominali diffusi, gonfiore e tensione intestinale, aumento della peristalsi, meteorismo, flatulenza e diarrea.

Per poter diagnosticare l'intolleranza al lattosio nei neonati bisogna eseguire degli esami di laboratorio, con analisi delle feci, con il Breath Test all’idrogeno, molto utile per poter individuare l'intolleranza.

Ovviamente se scoprite che il vostro piccolo soffre di intolleranza al lattosio, riducete il lattosio presente nella sua dieta. Cominciate eliminando gradualmente latte, yogurt, formaggi freschi, sostituendoli con prodotti analoghi senza questo zucchero, senza dimenticare di inserire un'integrazione di calcio. Ricordatevi che il lattosio non si trova solo in latte e latticini, ma in piccole porzioni anche in alcuni tipi di pane, di dolci, di cereali, di margarine, di caramelle, di merendine e di salami. Leggete con attenzione l'elenco degli ingredienti di ogni alimento che proponete al vostro piccolo.

Foto | da Flickr di treehouse1977

Via | Torrinomedica

  • shares
  • Mail