Il miele ai neonati fa bene o fa male?

Il miele non andrebbe dato ai neonati fino a quando non hanno compiuto l'anno di età: evitiamo, dunque, di intingere il loro ciuccio nel barattolo del miele per calmarli un po', perché potremmo mettere a rischio la sua salute.

miele ai neonati

Il miele ai neonati non andrebbe dato fino al compimento dei dodici mesi di età. Se da tradizione è un rimedio naturale utile in caso di tosse o per calmare i nostri piccoli (soprattutto con la pessima abitudine di bagnare il ciuccio nel miele, nel caso siano troppo irrequieti), sappiate che potreste causare danni alla salute del neonato.

La spiegazione del fatto che sarebbe bene non dare il miele ai bambini che hanno meno di un anno è presto svelata: questa prelibatezza della natura potrebbe contenere un batterio, che potrebbe causare fastidi all'intestino delicato dei nostri cuccioli. Le ricerche hanno dimostrato che potrebbero essere introdotte nel corpicino del neonato spore di botulino, in grado di liberare una tossina potenzialmente pericolosa.

Se negli adulti o nei bambini più grandi il miele non crea di questi danni, anzi è un ottimo rimedio naturale in caso di tosse e mal di gola, nei cuccioli con meno di 12 mesi può provocare problemi anche seri. Si tratta di una direttiva dell'FDA, un suggerimento, da seguire come regola di prevenzione.

Quindi se i vostri cuccioli hanno meno di un anno, se non hanno ancora spento la loro prima candelina, lasciate il miele in dispensa: potrete dare loro questo prezioso nutriente della natura quando saranno un po' più grandicelli. Anche perché fino all'anno non ne hanno bisogno, meglio aspettare che correre rischi inutili.

Foto | da Flickr di papisc

  • shares
  • Mail