Congedo obbligatorio di 15 giorni per i neopapà, la proposta dell'INPS

Il presidente dell'INPS lancia la proposta: congedo obbligatorio di 15 giorni per i neo papà.

Congedo per papà

Un congedo obbligatorio per i neo papà per 15 giorni dalla nascita del proprio figlio. In occasione del forum 'Elle active" all'Unicredit Pavillon di Milano, il presidente dell'Inps Tito Boeri si è detto d'accordo su questa proposta, che concederebbe ai neo papà di poter trascorrere, nel primo mese di vita, due settimane insieme al proprio bambino.

Secondo lui la proposta è utile per ridurre le asimmetrie tra lavoratori e lavoratrici:

Abbiamo già un presenza femminile sul mercato del lavoro molto bassa. C'è il 65% di occupazione femminile e quando una donna diventa mamma questo dato si abbassa al 50%.

Tito Boeri sottolinea che il divario

deriva dal fatto che i datori di lavoro percepiscono le donne come un costo superiore rispetto agli uomini. Poi è anche un fatto culturale per cui è diffusa l'idea che una mamma che lavora è una cattiva madre.

Una proposta volta anche al benessere dei piccoli:

Studi fatti nei paesi in cui è stato introdotto il congedo di paternità obbligatoria dimostrano che la presenza del padre aiuta lo sviluppo cognitivo figli e ne migliora il rapporto. Quindi, quando si parla di queste proposte non si deve solo pensare al lavoro delle donne ma anche al benessere dei figli.

Via | Corriere Adriatico

  • shares
  • Mail