Bambini con occhi rossi al mare, come proteggerli da sole e salsedine

Al mare capita spesso che gli occhi dei nostri bambini diventino un po' rossi: il sole, la sabbia, la salsedine, possono provocare delle piccole irritazioni negli occhi dei più piccoli. Ecco come prevenirle e come rendere meno fastidioso il disturbo.

Bambini con occhi rossi al mare

Gli occhi rossi dei bambini sono un disturbo abbastanza comune al mare, complice il sole, la salsedine, la sabbia che può provocare delle spiacevoli irritazioni. Proteggere i bambini dal sole, al mare o in montagna, è assolutamente fondamentale, per evitare piccoli disturbi che a lungo andare possono anche aggravarsi.

Esistono, infatti, delle patologie davvero molto serie che colpiscono gli occhi dei bambini troppo esposti al sole, come ad esempio la cheratocongiuntivite attinica, un'infiammazione della congiuntiva e della cornea, che presenta sintomi come dolore, occhi arrossati e sensazione di sabbia negli occhi.

Proprio la sabbia, oltre al sole, può essere un fattore di disturbo per la salute degli occhi dei bambini: se finisce nei loro occhietti e loro si sfregano per il fastidio provato, la retina si può graffiare con facilità, oltre che rendere più irritabili e nervosi i nostri cuccioli. Al mare attenzione anche al vento, che può provocare infiammazioni, così come i ventilatori, l'aria condizionata.

Per evitare problemi ai bambini proponetegli sempre degli occhiali da sole scuri a norma di legge, fate loro indossare un cappello con visiera e non portateli al sole tra le 11 e le 17. Se finisce loro della sabbia negli occhi, sciacquate con acqua dolce e poi disinfettate. E, inoltre, fate bere tanta acqua ai bambini e prevedete una dieta leggera e sana, per rinforzarli. Anche delle gocce di lacrime artificiali possono aiutarci a farlo stare meglio e a idratare gli occhi.

Per gli occhi rossi dei bambini al mare possiamo fare molto per farli stare meglio, ricordandoci però che la prevenzione e la protezione dei piccoli in spiaggia è indispensabile!

Foto | da Flickr di osamu uchida

Via |

  • shares
  • Mail