Camminare mentre si studia è un toccasana per i bambini

Un recente studio scientifico ha dimostrato che i bambini che studiano muovendosi e non seduti hanno risultati migliori.

Camminare mentre si studia

La scuola italiana funziona così: in classe si sta seduti sui banchi mentre la maestra spiega e a casa i compiti si fanno sempre seduti, al tavolo o alla scrivania. Ma secondo recenti studi, i bambini potrebbero trarre maggiori benefici dallo studio se lo fanno camminando, in casa o all'aperto: il rendimento sarebbe decisamente maggiore.

E' quello che hanno svelato i ricercatori della Stanford University che sottolineano come il movimento, in particolare la camminata, sia in grado di attivare meglio il cervello, producendo più pensieri e idee. Lo studio è stato condotto da psicologi ed esperti educazionali su 176 studenti di college e adulti. I partecipanti hanno camminato all'aperto e al chiuso e le loro prestazioni sono state confrontate con quelle di chi era rimasto seduto.

Chi camminava, era più creativo, anche chi era in movimento in casa.

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail