Gli esercizi facili di psicomotricità per bambini da fare a casa

Lo sviluppo psicomotorio dei bambini è una tappa fondamentale della crescita e hanno bisogno di essere seguiti, anche semplici esercizi da fare a casa. Ecco qualche consiglio firmato Bebeblog.



La psicomotricità è molto più complessa di quanto non si possa credere. I bambini nei primi due anni di vita compiono dei passi avanti incredibili. A zero mesi faticano a tenere su la testa e a due anni corrono per casa. La ricerca dell’equilibrio, la conoscenza della forza di gravità e voglia di imitare la mamma e il papà sono degli stimoli enormi e vanno guidati, con degli esercizi facili da fare a casa.

I primi esercizi si possono iniziare verso i 3 anni e devono insegnare al piccolo la coordinazione, la padronanza del proprio corpo e la dimensione delle gambe. Molti esercizi sono dei giochi che si possono fare con la palla: i bambini non si accorgono neppure di stare imparando qualcosa, perché sono impegnati a divertirsi.

Potete sedervi in cerchio facendo combaciare i piedi dei bambini, che dovranno creare con il sederino le punte di una stella. Poi con una palla piccola e dura dovranno farla rimbalzare al centro piano, per lanciarla al bambino di fronte. Un altro esercizio prevede l’utilizzo di cerchi di plastica, se non li avete a casa, usate le sedie e create dei percorsi. Il piccolo dovrà gattonare e attraversare i cerchi, magari in alcuni punti potrebbe alzarsi e fare un saltino: insomma create un itinerario in cui deve gestire lo spazio, il suo corpo con movimenti e posizioni differenti.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail