Come si lavano le tutine dei neonati per disinfettarle

Come lavare e disinfettare le tutine del neonato senza rovinarle? Ecco i vari passaggi per evitare brutte sorprese.

come-lavare-tutine-neonati Nei primi mesi di vita del neonato non si fa altro che cambiare e ri-cambiare il piccolo tra latte, rigurgiti, e scariche "impegnative" di feci. Per questo bisogna armarsi di tanta pazienza per lavare tutine e body. Ma come pulirle e disifettarle senza rovinarle? Solitamente i capi per i neonati sono in cotone e spugna, materiali piuttosto resistenti ai lavaggi, ma ecco come procedere.

Prima di tutto vedete in che condizioni sta il capo. Se è macchiato, prima applicate sulla chiazza un po’ di sapone liquido al sapone di marsiglia (che è naturale) e sfregate delicatamente. Poi mettetelo in ammollo in una vasca riempita con acqua con un disinfettante liquido o in polvere adatto anche ai neonati (tipo Napisan). Lasciarlo in acqua per due ore.

A questo punto, potete procedere con il lavaggio vero e proprio a mano con detersivo adatto ai bebè, o in lavatrice con programma per capi delicati e mai sopra i 60° gradi. Meglio utilizzare un detersivo liquido adatto ai bimbi (il sapone di marsiglia è il migliore) in quanto la pelle dei neonati è molto delicata e potreste incorrere in reazioni allergiche.

Se volete ammorbidire il capo potete usare un piccola qiunatità di aceto che è naturale: l'odore andrà via con il lavaggio. Basta aggiungerlo nella vaschetta dell'ammorbidente se lo lavate in lavatrice o nella vasca con l'acqua se lo lavate a mano. L'importante è che i capi siano sciacquati bene perchè anche i residui di sapone possono dare allergie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail