Mancano 30 euro alla maestra: fa spogliare i bambini per ritrovare i soldi

Incredibile fatto di cronaca accaduto in una scuola elementare in provincia dell'Aquila, dove una maestra ha fatto spogliare i suoi alunni e li ha perquisiti per scoprire se le avevano sottratto 30 euro

Ci sono notizie che sono in grado di shockarci più di altre, e in genere ciò accade perché coinvolgono bambini. In questo caso, ci dobbiamo trasferire in una scuola elementare di un paese in provincia dell'Aquila, Villavallelonga, ma il fatto potrebbe esser accaduto in una qualunque scuola di provincia, in pieno festeggiamento per il Carnevale.

Proprio dopo una festicciola in classe con, immaginiamo, il colorato corollario di maschere, coriandoli e stelle filanti, la maestra si accorge di non avere più nella tasca della giacca quei 30€ avrebbero dovuto trovarsi lì.

Il primo pensiero va ai bambini, evidentemente qualche furbacchione, approfittando del caos allegro della festa, aveva visto bene di sottrarle il denaro indisturbatamente. La reazione dell'insegnante, però, forse è stata un tantino eccessiva rispetto al malfatto, come minimo. La maestra ha fatto spogliare alcuni bambini e poi li ha perquisiti, nella speranza di recuperare i suoi soldi.

Secondo quanto raccontato dai bambini, alcuni in lacrime per l'umiliazione e la vergogna, il tutto sarebbe avvenuto al termine di una festa in maschera di Carnevale che avrebbe coinvolto diverse classi dell'istituto scolastico ovvero la prima, la seconda, la terza e la quarta, in tutto non più di 20 scolari.

La maestra ci ha perquisiti, qualcuno di noi si è dovuto anche spogliare, togliendosi persino le mutandine

Hanno raccontato alcuni dei presenti. Dopo il rientro a casa i piccoli alunni si sono sfogati con le famiglie, le quali hanno deciso di intervenire organizzando un'assemblea alla quale hanno partecipato anche il sindaco e il dirigente scolastico.

Naturalmente, prima di prendere provvedimenti disciplinari nei confronti dell'insegnante, si dovranno valutare per bene tutte le dichiarazioni dei bambini presenti alla festa e incrociare tra loro le testimonianze. Un episodio del genere ci appare ripugnante, considerando soprattutto l'età dei piccoli coinvolti, ma esprimere un giudizio è ancora decisamente prematuro. in ogni caso, un fatto a dir poco sconcertante.

Foto| di Cliff 1066 per Flickr

  • shares
  • Mail