Come fare se il fratello maggiore ha scambiato il bebè per un bambolotto

Il fratello maggiore non prova gelosia per il minore, ma anzi lo ha scambiato per un bambolotto: come correre ai ripari per frenare l'entusiasmo del più grande? Ecco qualche piccolo consiglio!

fratello minore bambolotto

Con l'arrivo del fratello minore, il maggiore potrebbe scambiarlo per un bambolotto. Scongiurata la possibile gelosia nei confronti del nuovo bebè, infatti, potrebbe palesarsi una nuova e inattesa situazione: il grande vorrebbe, tenta, prova a giocare con il piccolo appena nato come se fosse un bambolotto. E sappiamo bene quanta poca grazia di solito ci mettono nel giocare con bambole e peluche.

Quando il nuovo arrivato sarà un pochino più grande, dovremo preoccuparci di meno, ma finché è neonato dobbiamo prestare molta attenzione, perché involontariamente il fratello maggiore potrebbe far male al più piccolo, più delicato e più sensibile: magari il figlio più grande vuole solo giocare, senza rendersi conto di non avere in casa una bambola che tutt'al più si rompe e poi si aggiusta, ma una persona vera, anche se in versione mignon.

Come fare? Innanzitutto non perdiamo la calma e la pazienza, restiamo quieti e teniamo sempre d'occhio i momenti di interazione tra i due fratelli: quando il grande parte alla carica, magari solo perché ha visto noi prenderci cura del bebè e vorrebbe emularci facendo lo stesso, anticipiamolo e spieghiamogli come ci si deve comportare con un bebè. Non vietiamogli assolutamente di interagire con il fratellino o la sorellina e non sgridiamolo quando sbaglia o involontariamente gli fa male (a meno di non averlo già avvisato due o tre volte e allora in quel caso un piccolo e moderato rimprovero può aiutarlo a prestarci più attenzione).

Da noi ha funzionato spiegare con calma non una volta, ma più volte, il fatto che come la grande si fa male se noi non prestiamo attenzione quando siamo vicino a lei, così anche la sorellina: la guardia non deve mai essere abbassata, perché in fin dei conti la sorellina o il fratellino è la novità e la curiosità dei bambini è tanta.

Bisogna solo stabilire dei paletti (ad esempio non prenderla in braccio in piedi quando sei da solo o evita di stuzzicarle troppo il nasino o la bocca, perché potrebbe non gradire), insegnare come si fanno le cose che vorrebbe fare (ad esempio cambiarle il pannolino o aiutarla a tenere il ciuccio in bocca) e avere tanta, tanta, ma proprio tanta pazienza... Peccato che quella non la vendano da nessuna parte ;)

Foto | da Flickr di celedonk

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail