Come preparare bene il seno all'allattamento

Preparare il seno all'allattamento, sì o no? E se sì, come possiamo farlo? Ecco cosa consigliano in merito le ostetriche e gli esperti per poter affrontare il momento dell'allattamento in maniera serena e tranquilla.

Preparare il seno per l'allattamento è consigliato oppure no? Gli esperti della Leche League, così come le ostetriche che hanno tenuto i corsi preparto ai quali ho partecipato per le due gravidanze, non consigliano particolari accorgimenti che possono aiutarci in un momento tanto delicato come l'allattamento al seno.

Gli esperti consigliano di effettuare dei piccoli massaggi delicati (come quello spiegato nel video qui sopra), per sentirsi maggiormente a proprio agio con il nostro seno, soprattutto se sarà necessario usare il tiralatte per dare il latte materno al nostro neonato. Durante la gravidanza è importante imparare a conoscere il proprio seno: se i capezzoli sono piatti o introflessi bisognerà utilizzare degli accorgimenti per permettere al bambino di attaccarsi bene al seno. Sono casi rari, ma meglio essere preparati.

Prima del parto potrebbe essere utile massaggiare il seno con dell'olio di mandorle, accorgimento da utilizzare anche per il pancione che cresce: in questo modo si possono prevenire le smagliature. Un olio simile o di lanolina è consigliato anche se i capezzoli appaiono molto secchi.

Il seno va pulito semplicemente con acqua tiepida e un detergente delicato e non è necessario lavarlo ogni volta che offriamo il seno al nostro bambino: la normale igiene quotidiana è più che sufficiente. E se provate irritazione o se cominciano a insorgere disturbi e problemi, prima di usare creme e unguenti varie, provate con qualche goccia del latte materno.

Preparare il seno all'allattamento

Foto | da Flickr di paxye

Via | La Leche League Italia

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail