Maternità, quello che nessuno ci dice prima di diventare madri

La maternità è un'esperienza bellissima ma molto stressante per una donna e difficile da vivere per una coppia, specialmente all'inizio. Vediamo quali sono le insidie maggiori

La maternità e la paternità sono una grande e meravigliosa avventura che comporta una serie di tumultuosi cambiamenti, diciamo un vero e proprio terremoto, nella vita di una coppia. Infatti se la gravidanza, con i suoi sconvolgimenti ormonali e le modifiche fisiche e psicologiche cui la donna va incontro, già prepara a ciò che avverrà di lì a pochi mesi, una volta che si rientra a casa con il frugoletto appena nato che dipende in tutto e per tutto dai suoi genitori, e in particolare dalla mamma, inizia un vero percorso ad ostacoli del tutto imprevedibile.

Maternita

Le prove a cui si va incontro non si possono evitare, perché, come si dice in questi casi, "fanno parte del pacchetto", tuttavia il primo anno di vita di un figlio rappresenta anche un guado nella storia d'amore di una coppia, per quanto solida possa essere. Diventare madri cambia il modo in cui una donna si rapporta al suo partner, che prima era stato il "centro" emotivo e affettivo della sua vita, ora viene del tutto spodestato dal bambino.

E' molto difficile che le coppie con figli raccontino ai loro amici che cosa davvero si prova e si vive in casa quando arriva un bebè che piange e ha bisogno di cure continue. Non si raccontano le notti insonni, non si raccontano i litigi per futili motivi, la mancanza di intimità, il senso di frustrazione e di fastidio, non si racconta che, in certi momenti, una donna e e un uomo appena diventati genitori possono arrivare a "maledire" quel pargoletto che hanno concepito, perché gli ha letteralmente sconvolto la vita e non riescono ad adattarsi.

Una mamma tenderà a dipingere in rosa l'esperienza della sua maternità, mettendo l'accento sui momenti più belli ed emozionanti, sulle gioie (tantissime) che questa condizione comporta. Ma le rose hanno anche le spine, e quelle che la nascita di un figlio comporta sono dure da digerire, perché tutti vorrebbero potersi figurare questa fase della propria vita come fosse un quadretto idilliaco. Ma non è mai così.

Care mamme, care future mamme, sappiate che ci saranno dei momenti di puro sconforto, in cui piangerete lacrime amare, e vi sentirete del tutto sole, l'ultimo atomo sulla faccia della terra. Ci saranno giorni in cui voi e il vostro compagno non vi sopporterete, in cui vi sembrerà lontano distanze siderali il tempo in cui vi amavate senza riserve.

Ci saranno giorni in cui vi direte cose tremende di cui poi vi pentirete, in cui vi rinfaccerete colpe inesistenti, in cui urlerete solo perché vi sentite "soffocate" dalle responsabilità e vorreste scappare. Vi guarderete allo specchio e non vi riconoscerete, e avrete paura di vedervi con gli occhi del vostro partner.

Ci saranno giorni... e poi. Tenete duro, è tutto normale. Non ve lo dicono, ma è così per tutte le coppie con figli. E voi, quando sarà passata, non lo dite in giro, non dite quanto è stato difficile, siate solo molto orgogliosi di voi per avercela fatta. La maternità, è anche questo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | rolerboot.com
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail