"Accelerate, ci sono ancora bambini da schiacciare": il cartello choc in Francia

In Francia il sindaco di una cittadina ha escogitato un cartello choc sperando che gli automobilisti rallentino vicino ad una scuola: "Accelerate, ci sono ancora bambini da schiacciare".

"Accelerate, ci sono ancora bambini da schiacciare", questo il cartello choc che è stato installato vicino ad una scuola da Hervé Bruyère, sindaco della Bretenière, in Borgogna: il primo cittadino, con un'iniziativa decisamente provocatoria, vuole ottenere ovviamente l'effetto contrario, sperando che gli automobilisti, leggendo il cartello, possano rallentare.

In quel tratto di strada, spesso attraversato da ragazzi che si recano nella vicina scuola, le automobili spesso sfrecciano a velocità impressionanti, mettendo a rischio l'incolumità degli studenti e di tutti gli altri pedoni. Il sindaco ha pensato bene di provocare, con un messaggio che ha già sollevato numerose polemiche.

Il sindaco al quotidiano locale Le Bien Public ha spiegato le ragioni del suo gesto:

Questa è una strada principale, peraltro completamente dritta e non c'è nessun modo di far rallentare i veicoli: dossi rallentatori, mini rotonde, limite di velocità a 30 km/h, nulla è servito, men che meno il tradizionale cartello che avverte di una scuola nelle vicinanze.

A mali estremi, estremi rimedi: e poco importa se piovono critiche e polemiche da più parti. Per lui basta che se ne parli: ed effettivamente se ne sta parlando in tutto il mondo, praticamente. Gli automobilisti si sentiranno un po' colpevoli ora?

Via | Il Giornale

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail