Poliziotto paga omogeneizzati rubati dai genitori per il loro bimbo

Una coppia di genitori sorpresa a rubare articoli per l'infanzia: il poliziotto, con una colletta, paga il debito.

negozio infanzia

Da Pompei ci arriva una storia molto particolare, di un furto in un negozio per l'infanzia e del bel gesto del poliziotto. Angelo La Manna è il vicequestore di Pompei: sabato scorso viene chiamato dalla vigilanza del centro commerciale La Cartiera, perché una coppia era stata fermata per aver rubato articoli per bambini. Si tratta di due giovanissimi (lui 21 anni e lei 19 anni) genitori di un bambino piccolo: vivono con i famigliari, lui lavora con il padre che raccoglie ferro usato. Non hanno mai rubato e non hanno un soldo.

La coppia e il negoziante finiscono in commissariato: i due giovani ammettono di essere entrati per gli omogeneizzati, ma poi, vedendo quelle cose che il loro figlio non ha mai avuto, si sono fatti prendere la mano.

Tra una parola e l’altra ci guardavamo l’un l’altro senza dire nulla. Poi è successo qualcosa. Ci siamo mossi tutti e tre senza metterci d’accordo e abbiamo messo sul tavolo davanti al negoziante 35 euro a testa.

Così il debito è stato pagato: i ragazzi si sono messi a piangere, chiedendo scusa. E il poliziotto racconta:

Se pensi alla sopravvivenza di tuo figlio, chissà, forse l'avrei fatto pure io

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail