Colorare le uova per Pasqua con due bambine piccole

Come colorare le uova di Pasqua con due bambine molto piccole.

Kids on Easter egg hunt

Che bella la Pasqua: non so voi, ma io ho sempre adorato colorare le uova di Pasqua insieme a mia sorella. Mentre mamma e nonna, nella mattina della domenica di festa, preparavano tutto per il pranzo e mentre noi sognavamo di aprire le uova al cioccolato nel primo pomeriggio, ecco che ci veniva assegnato un compito importantissimo: colorare le uova soda che sarebbero state il centrotavola del pranzo di Pasqua.

Un onore importante, per un compito altrettanto importante e me ne rendo particolarmente conto adesso che sono mamma. Come fare per mantenere la tradizione anche con le bambine piccole? Beh, non è poi così difficile, visto che loro si divertono tanto e il risultato come viene viene, non stiamo a trovare "il pelo nell'uovo".

L'importante è:


  • cuocere bene le uova, per non darle loro già rotte (ci penseranno già le loro manine a fare delle realistiche crepe!).

  • dare ai bambini i colori giusti: sì a matite e matitoni, no ai pennarelli che penetrano nel guscio e rendono le uova immangiabili.

  • dare ai bambini tutto il tempo necessario e non porre limite alla loro fantasia: cominciate per tempo la mattina di Pasqua!

  • per i bambini più grandi usare matite a punta fine oppure i pratici stencil, per i bambini più piccoli i matitoni o gli stickers.

  • creare insieme a loro il centrotavola, che sarà centrato sulle uova da loro decorate: si sentiranno importantissimi!

Per il resto, buon divertimento e buona fortuna!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail