I consigli per un battesimo perfetto secondo il galateo

Le regole del galateo riguardanti l'organizzazione di un battesimo che risulti di successo

I consigli per un battesimo perfetto secondo il galateo

Il battesimo rappresenta una delle cerimonie più importanti nella vita di una (nuova) famiglia. Affinchè tutto, quel giorno, sia perfetto, ecco come organizzarlo al meglio seguendo le regole dettate dal galateo.

 


  • Non trattandosi di una cerimonia fastosa è bene che il numero degli invitati non sia eccesivo: presenti dovranno essere i nonni, i fratelli e le sorelle di mamma e papà nonchè i loro figli. Ovviamente il padrino e la madrina, con annesse famiglie (se non facenti parte del proprio nucleo familiare) e qualche amico stretto di famiglia. Il numero complessivo degli invitati non dovrebbe superare la trentina.

  • Scelta del padrino e della madrina: è bene che venga scelto chi abbia un rapporto di affetto sincero con il bambino e sia in grado di accompagnarlo durante le fasi più importanti della vita, che rappresenti una spalla sulla quale poter sempre contare. E' sconsigliabile, invece, imporre a tutti i costi tale ruolo a chi vi abbia fatto capire di non sentirlo come proprio o chiederlo solo per motivi di interesse a persone di un certo rilievo sociale.

  • In quanto all'abbigliamento, è bene sia curato ed elegante, ma non eccessivo. Niente abiti da sera pieni di lustrini e paillettes per intenderci, nè gonne o vestiti troppo corti. No, ancora, al colore nero e ad eccessi per quanto riguarda gli accessori. Il bebè dovrà essere vestito a festa, sì, ma con abiti leggeri e comodi.

  • In quanto agli inviti, sceglietene di sobri, e fateli recapitare almeno un mese prima della cerimonia.

  • E' bene che gli invitati portino un regalo per il bambino. In quanto a questo le possibilità sono infinite: da oggetti in oro ad accessori per il piccolo. Non è opportuno portare in dono dei fiori, che risulterebbero poco pratici per i genitori.

  • In quanto all'orario, inutile dire come tutti debbano essere puntuali: il papà, addirittura, dovrebbe arrivare in chiesa qualche minuto prima per accogliere gli invitati.

  • Il battesimo potrà essere festeggiato in casa, ricorrendo magari ad un servizio di catering, o presso un locale. In ogni caso il menù non dovrà essere esagerato come accadrebbe in occasione di un matrimonio. Oltre l'antipasto e due primi limitatevi ad un solo secondo. Non può, ovviamente, mancare la torta.

  • E' bene, infine, che alla fine dei festeggiamenti, gli invitati vengano congedati con delle bomboniere e/o dei sacchettini di confetti.

  • shares
  • Mail