Reggio Emilia, bambino down multato perché aveva il biglietto sbagliato

Il bambino aveva comprato il ticket a bordo e lo aveva timbrato, ma è stato multato perché non era il titolo di viaggio corretto.

autobus.jpg

Oggi vi raccontiamo la storia di un ragazzo down di Reggio Emilia che era salito sul bus con un biglietto che aveva appena comprato e che aveva obliterato, ma che non era quello giusto. Il controllore, salito a bordo, gli ha fatto la multa.

Il ragazzo è tornato a casa sconvolto, agitato chiedendole di non fargli più prendere il tram:

E’ giusto e doveroso che mio figlio venga trattato come tutti anzi, è il nostro obiettivo, ma credo gli si potesse chiedere di acquistare un altro biglietto per differenza, o anche intero, visto che ha cercato di spiegargli che glielo avevano venduto così. Il signore ha invece preferito mortificarlo multandolo, e facendogli firmare il verbale, cosa che vi assicuro non è semplice per (…), specialmente su un mezzo in movimento.

Poi aggiunge:

Nonostante gli entusiasmi per le vittorie olimpiche, i grandi proclami, le giornate mondiali e nazionali, le foto ed i video più o meno commoventi, è sempre molto avvilente constatare come la diversa abilità esca sconfitta dal confronto con la quotidianità.

L'azienda dei trasporti si è già scusata con la famiglia.

Via | Repubblica

Foto | da Flickr di dugspr

  • shares
  • Mail