Calza della Befana: il significato e la storia

Qual è il significato della calza della Befana? E qual è la sua storia?

Calza della Befana

La calza della Befana è una bella tradizione che ci tramandiamo di generazione in generazione: ma come è nata questa usanza? E a cosa serve? Appendere una calza e attendere che la vecchina la riempia di dolci o di frutta è un atto propiziatorio, per augurare a tutti un felice anno nuovo. La leggenda risale al XII seolo ed è collegata ai Re Magi che, non trovando la strada per Betlemme, chiesero aiuto a una vecchietta che non li ascoltò.

La donna poi si pentì di quel gesto e preparò un sacco pieno di dolci, cercando i Re Magi, fermandosi in ogni casa per donare ai bambini dolci, sperando che uno di loro fosse proprio Gesù. Per questo la Befana, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, gira per il mondo regalando dolci e regali ai bambini buoni.

Ma perché proprio una calza? Un tempo era un indumento indispensabile per ripararsi dal freddo, ma anche un contenitore per tenere tutto in ordine. Pare che al tempo dei romani c'era chi appendeva una calza nella grotta di una ninfa per ritrovarla poi piena di doni.

  • shares
  • Mail